Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, in arrivo deroghe alle distanze e varianti semplificate
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus, in arrivo deroghe alle distanze e varianti semplificate
AZIENDE

IsolSpace Style di Isolmant per un agriturismo tra le nuvole

di Isolmant - TECNASFALTI

Commenti 4154
23/03/2017 - La collaborazione fra progettazione, produzione, distribuzione e imprese specializzate, ognuna impegnata per raggiungere il traguardo comune della soddisfazione del cliente, può oggi vantare una referenza in più. È il caso dell’Agriturismo Frontemare di Cologna Spiaggia (TE) la cui proprietà doveva risolvere due precisi problemi: effettuare un restyling della sala da pranzo ed eliminare il riverbero acustico proprio di un locale frequentato da numerose persone come è quella di un ristorante, senza però appesantire l’ambiente con i rivestimenti continui tipici degli interventi di correzione acustica.
 
L’architetto Federico Novi, dello Studio ODA - Officina di Architettura di Roseto degli Abruzzi , è stato quindi invitato a trovare una soluzione che coniugasse estetica, qualità visiva e correzione acustica. “La struttura sulla quale siamo intervenuti è un classico edificio con tetto a falde. Per la correzione acustica il progetto prevedeva nuvole di materiale etereo, quasi asettico: un sistema di baffle con i pannelli tagliati su misura e collegati fra loro tramite altri pezzi di pannello e poi sospesi con tendini in acciaio”. Il progetto è quindi partito dalla scelta dei materiali e così è nato il contatto con la rivendita edile Roseto Calcestruzzi di Roseto degli Abruzzi e l’incontro con il suo titolare, Domenico Crisante, che ha subito consigliato l’utilizzo di IsolSpace Style di Isolmant. Si tratta di un pannello dello spessore di 45 mm. composto da Isolfibtec STL – una fibra riciclata in tessile tecnico di poliestere - opportunamente calibrato per garantire alte prestazioni fonoassorbenti che, applicato a vista a parete o a soffitto, o pendinato in sospensione a baffle o a isola, consente di assorbire le onde sonore all’interno di locali particolarmente riverberanti come ristoranti, aule scolastiche, sale conferenze, e così via.
 
Individuato il materiale, lo studio di architettura, in stretta sinergia con la rivendita di Domenico Crisante e con il continuo supporto dell’agente Isolmant di zona, è entrato in contatto con l’Ufficio Tecnico di Isolmant che ha rassicurato il cliente sulla perfetta lavorabilità del materiale, una delle migliori caratteristiche di IsolSpace Style. Così l’ing. Ilaria Quarantelli, responsabile della divisione IsolSpace di Isolmant: “Il lavoro dell’Ufficio Tecnico Isolmant è sempre un valore aggiunto. In questo caso ha fornito supporto nell’identificare il migliore adeguamento del formato dei pannelli, pensato appositamente per questo tipo di applicazione, oltre che nell’individuazione del sistema di ancoraggio più sicuro. È stato un vero e proprio lavoro di sviluppo del prodotto: abbiamo verificato che il numero degli elementi fonoassorbenti fosse adeguato per  raggiungere un confort acustico adeguato all’ambiente. Inoltre, sono state formulate le indicazione dei tipi di colla da utilizzare per assemblare fra loro i vari pezzi. L’Ufficio Tecnico ha fatto diversi tentativi con vari tipi di colle per trovare la formulazione ideale”.
 
Ma le sfide non erano finite perché non solo si dovevano posizionare i pannelli in altezza, ma si doveva anche pensare alla illuminazione del locale. Ancora Federico Novi: “Con Isolmant abbiamo anche fatto studi per capire come avremmo potuto realizzare il montaggio di queste nuvole, perché alzarle e posizionarle non è stata una cosa semplice. Infatti, la più grande delle nuvole ha un diametro di 2 metri, quindi è piuttosto grande. Una volta posizionati i materiali in quota, sono stati fissati al soffitto. È stato un vero e proprio lavoro artigianale. Sulla parte superiore dei pannelli di Style abbiamo posizionato delle barre di alluminio con all’interno dei led che illuminano il soffitto, creando quindi un bell’effetto luce che si è rivelato perfetto: non solo quindi siamo riusciti a risolvere il problema del riverbero acustico, ma il locale ha trovato una nuova freschezza, e soprattutto il soffitto si vede perfettamente, come da precisa richiesta della committenza”.
 
La rivendita Crisante 1963 è stata uno dei principali artefici di questa ideale collaborazione fra i vari attori della filiera. Lo ha sottolineato anche Domenico Crisante: “Noi avevamo già lavorato con Isolmant, un’azienda molto flessibile cui piace trovare soluzioni e integrarle nel bello. Abbiamo quindi contattato il loro agente di zona che si è subito attivato. Io ho sempre pensato che una correzione acustica non debba per forza essere qualcosa di antiestetico e con questo intervento siamo riusciti ad abbellire la sala, isolandola acusticamente. Queste cose si possono fare solo insieme a partner affidabili. Per quanto ci riguarda, il nostro lavoro è quello di trovare soluzioni per il cliente, quindi: missione compiuta”.
 
Anche Fabio Cipolletti, titolare dell’Agriturismo Frontemare, è rimasto colpito dalla versatilità di IsolSpace Style: “Abbiamo perfettamente risolto i problemi acustici. È stato un lavoro pulito, ma si trattava di una cosa nuova e con gli artigiani abbiamo lavorato molto per trovare la migliore soluzione per la posa. Anche l’idea di posizionare i led sui pannelli è stata veramente ottima. Sono molto soddisfatto per la soluzione del problema acustico, e non c’è una sola persona che non ci abbia fatto i complimenti per come abbiamo risolto queste problematiche”. In fondo, è solo una questione di collaborazione fra professionisti veri. Insomma, una questione di… Style! Ma, come ha ricordato a tal proposito l’architetto Novi: “Questo non è da tutti”.

Isolmant - TECNASFALTI su Edilportale.com
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui