Carrello 0
AZIENDE

Anpel: Metrocubo 112, focus sulle murature tagliafuoco

di ANPEL - Ass. Naz. Produttori Elementi Leca

In questo numero gli elementi Lecablocco sono protagonisti nella realizzazione di murature tagliafuoco

12/04/2017 - La pubblicazione del numero 112 di Metrocubo, la rivista ufficiale dell’ANPEL -  Associazione Nazionale Produttori Elementi in Leca, rinnova l'appuntamento con le realizzazioni basate sull'impiego di blocchi in calcestruzzo a base di argilla espansa Leca. In questo numero, in particolare, l'attenzione si focalizza sulla sicurezza antincendio con una rassegna di importanti realizzazioni in cui Lecablocco Tagliafuoco, la gamma di elementi modulari in blocchi specificatamente studiati per realizzare murature ad elevate prestazioni di resistenza al fuoco, ha giocato un ruolo da protagonista. 

Ad aprire il numero è un intervento di assoluto rilievo e notorietà internazionale: Piazza Tre Torri nell'ambito di CityLife a Milano. CityLife è l'importante progetto di riqualificazione di un’area nel cuore del capoluogo lombardo che prevede la costruzione di tre grattacieli firmati da architetti di calibro internazionale come  Zaha Hadid, Arata Isozaki e Daniel Libeskind, il secondo ultimato e il terzo in avanzata fase di realizzazione. Alla base delle torri sorge la piazza omonima, concepita come spazio di relazione tra i diversi livelli dell'area. In questo ambito, le pareti divisorie tra i vari vani e al livello parcheggio sono state realizzate con elementi Lecablocco Tagliafuoco Facciavista di vari spessori (12, 15, 20 e 30 cm) sia nella versione monocamera che multicamera. Gli elementi sono lasciati a vista e semplicemente pitturati ai piani interrati del parcheggio, mentre ai piani superiori la loro resistenza e robustezza che li rendono estremamente attrezzabili hanno permesso la sovrastruttura per il rivestimento in marmo a livello della piazza.

Con la seconda referenza si va a Reggio Emilia al Parcheggio Vittoria, opera che si  inserisce in un più ampio Piano Programma per la valorizzazione del centro storico della città. In questo caso l'elemento ANPEL scelto è il Lecablocco Tagliafuoco Facciavista da 8 cm (con classificazione di resistenza al fuoco certificata EI 60 minuti) e 15 cm, nella versione due fori e tre pareti (con classificazione al fuoco certificata rispettivamente di EI 90 minuti ed EI 120 minuti), utilizzato per le pareti divisorie dei box auto, poi dipinte a fini estetici con colori differenziati in funzione dei piani.

Si torna alle grandi firme dell'architettura internazionale con la nuova sede di Igiene ambientale Hera, situata nella zona industriale di Pievesestina (FC), progettata da Gae Aulenti. In questo caso, la struttura dell’edificio è di tipo prefabbricato e le pareti divisorie interne sono state realizzate con elementi Lecablocco Tagliafuoco Facciavista B30x20x50 due fori con requisiti di resistenza al fuoco EI 240 minuti. Le pareti di grandi dimensioni sono state realizzate grazie al Sistema Costruttivo Lecablocco Tagliafuoco che ha permesso la creazione di irrigidimenti verticali e orizzontali all'interno della parete stessa grazie al blocco cavo e al blocco Architrave. 

Il numero prosegue con due strutture commerciali: il nuovo supermercato in Versilia nel Comune di Seravezza (LU), e il "Centro Commerciale Cervignano" a Cervignano del Friuli (UD). Nel primo caso, per le pareti di tamponamento si è scelto il Lecablocco Tagliafuoco 25x20x50 2 fori Facciavista con resistenza al fuoco EI 180; nel secondo, le pareti divisorie interne sono state realizzate in Lecablocco Tagliafuoco di spessore 20 cm lasciato a vista, per una resistenza al fuoco certificata di 120 minuti. 
A chiudere la rassegna delle realizzazioni commerciali è un altro centro commerciale, questa volta a Portogruaro (VE): si tratta di un ampliamento e ristrutturazione di una struttura esistente, risalente agli anni Novanta e frutto di una riconversione di una vecchia area industriale dismessa. In questo caso, le pareti divisorie sono state realizzate in Lecablocco Tagliafuoco B20x20x50 due fori Facciavista, blocchi in calcestruzzo di argilla espansa Leca, di spessore 20 cm, con valore di resistenza al fuoco EI 120 minuti. Anche in questo caso per le pareti di grandi dimensioni è stato utilizzato il Sistema Costruttivo Lecablocco Tagliafuoco, che ha permesso la realizzazione di irrigidimenti verticali e orizzontali nella parete stessa, con l’utilizzo dei blocchi cavi per la creazione di pilastrini verticali e dei blocchi architrave per la creazione degli irrigidimenti orizzontali.

La sezione "Elementi" di approfondimento tecnico è dedicata alla gamma Lecablocco Tagliafuoco, dalle caratteristiche tecniche ai particolari costruttivi, con un approfondimento sul comportamento affidabile in caso di incendio reale. 
Metrocubo 112 riporta il caso reale di un edificio in provincia di Udine che nei mesi scorsi ha subito un violento incendio che ha distrutto l’intera area del laboratorio. Le pareti realizzate in Lecablocco hanno tuttavia contenuto perfettamente l’incendio, sono rimaste integre, mantenendo appieno la loro stabilità meccanica rendendo più sicuro l’intervento delle squadre di soccorso. 
 
ANPEL - Ass. Naz. Produttori Elementi Leca su Edilportale.com
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati