Carrello 0
Vacanze in fondo al mare, strutture oltre i limiti
PROGETTAZIONE

Vacanze in fondo al mare, strutture oltre i limiti

di Paola Mammarella
Commenti 4202

Spartane o extralusso, al freddo o ai tropici hanno in comune un obiettivo, vivere dove l’uomo non potrebbe spingersi

Commenti 4202
22/05/2017 – Se l’ambiente sottomarino ha sempre simboleggiato pace, silenzio e fascino dell’ignoto, qualcosa sta cambiando. Lo sanno bene i turisti che pagano cifre da capogiro per soggiornare sott’acqua e le imprese che stanno progettando nuove soluzioni “underwater”.
 
Alla base di questo interesse c’è sicuramente la voglia di sfidare la natura, passando del tempo in un ecosistema dove l’uomo, in condizioni normali, potrebbe sopravvivere solo per poco tempo. Tutto senza lasciare i comfort sulla terra.
 
Vediamo qualche luogo in cui è possibile trascorrere una vacanza sottomarina. Non solo ai tropici, ma anche in Nord Europa.
 

The Manta Underwater Room, Tanzania

Il resort, aperto nel 2008 in Tanzania, dal 2013 ha anche delle “underwater rooms”, le prime in Africa. Una parte della camera galleggia sull’Oceano Indiano. Da lì si accede alla parte subacquea, con pareti vetrate. Si trova nella Blue Hole, una depressione della barriera corallina distante 250 metri dalla costa, con un diametro di 50 e una profondità di 12.
 Genberg Art UW Ltd and photography credits: Jesper Anhede
 

Utter Inn, Svezia

Anche se più spartana, questa stanza singola nel lago Mälaren, aperta nel 2000, è stata la fonte che ha ispirato i progettisti del Manta Underwater Room. A prima vista sembra una tipica casa svedese, di colore rosso, che galleggia sull’acqua.
Foto: privateislandsonline.com

Sul pavimento della casetta c’è in realtà una botola circolare dalla quale si accede ad una seconda casetta subacquea. Gli spazi sono angusti, quindi non adatti ai claustrofobici.
 Foto: privateislandsonline.com

Ecco un'immagine della casetta priam di essere calata in acqua.
Foto: Wikipedia
 

 

Atlantis The Palm, Emirati Arabi Uniti

Entriamo ora nella categoria luxury. Questo hotel a cinque stelle è stato costruito sull’isola artificiale a forma di palma di Dubai. Le camere subacquee affondano nella laguna. Le pareti vetrate consentono di vivere insieme ai pesci che la popolano. Una vacanza di una settimana supera i 10mila dollari.
 Foto: atlantisthepalm.com
 

Poseidon Undersea Resort, Fiji

Questa struttura, in pieno Oceano Pacifico, è stata terminata. Non ha ancora aperto al pubblico, ma è già possibile registrarsi sul sito per essere inseriti nella lista d’attesa delle prenotazioni. Il resort è composto da un insieme di capsule sottomarine con calotte vetrate.
Foto: poseidonresort.com

Ecco come saranno gli interni.
 Foto: poseidonresort.com
 

St Petersburg Resort, Emirati Arabi Uniti

A 20 minuti dalla costa di Dubai, un insieme di circa trecento isole artificiali riprodurranno il planisfero. Un raggruppamento di sei isole, ribattezzato “The heart of Europe” ospiterà quattordici resort dedicati alle località europee più famose. Tra questi, il St. Petersburg Resort sarà composto da novanta casette gallegianti chiamate “Seahorses” (cavallucci marini).
 Foto: thoe.com
 

Jules' Undersea Lodge, Florida – USA

Il nome la dice lunga. Deriva da Jule Verne, autore di “Ventimila leghe sotto i mari”. È l’unico underwatrer hotel degli Stati Uniti e si trova in Florida. Detiene anche un altro primato dal momento che è stato realizzato alla fine degli anni Ottanta. Per prendere possesso delle stanze è necessario fare un’immersione muniti dell’attrezzatura necessaria. La reception richiede il possesso del brevetto da sub.
 Foto: www.jul.com/

Una delle stanze sott'acqua.
 Foto: www.jul.com/ 
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa