Carrello 0
AMBIENTE

Bando periferie degradate, ecco la graduatoria

di Paola Mammarella

Finanziati con 78 milioni di euro solo 46 progetti su 451. In testa Brescia, Ancona e Biella

Vedi Aggiornamento del 27/02/2018
20/06/2017 – Finisce l’attesa per il Bando “Periferie degradate”. È stata pubblicata la graduatoria dei Comuni che hanno fatto domanda per le operazioni di rammendo delle aree periferiche.
 
Scarica la graduatoria del bando ‘Periferie Degradate’
 

Bando periferie degradate, finanziati 46 progetti su 451

Saranno finanziati con 78 milioni di euro solo 46 progetti di riqualificazione, sul totale dei 451 ritenuti validi (i progetti presentati sono stati 870). I Comuni dovranno siglare la convenzione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri entro il 31 luglio. In caso di ritardi, i finanziamenti saranno revocati e si procederà allo scorrimento della graduatoria.
 
Primo in graduatoria il Comune di Brescia, secondo Ancona e terzo Biella. Tutti e tre hanno ottenuto il finanziamento massimo ottenibile, cioè 2 milioni di euro. Nella lista dei finanziati ci sono inoltre Firenze, Ferrara, Macerata, Cagliari e Agrigento. Gli altri sono Comuni non capoluogo di provincia. Alcuni hanno ottenuto piccoli importi, pari a 100mila o 200mila euro.

Gli altri progetti potranno essere finanziati con le risorse che eventualmente si renderanno disponibili entro tre anni dalla pubblicazione della graduatoria in Gazzetta Ufficiale.
 

Bando periferie degradate, una storia travagliata

Ricordiamo che il Fondo per la riqualificazione delle aree urbane degradate è stato istituito dalla Legge di Stabilità 2015 con una dotazione iniziale di 200 milioni di euro per favorire le operazioni di “rammendo” utili ad evitare fenomeni di violenza e devianza sociale.
 
Nel Bando pubblicato in Gazzetta a ottobre 2015 la cifra è scesa a 194.138.500 euro. Le risorse sono state poi ulteriormente ridotte fino a 78 milioni di euro.
 
I Comuni hanno risposto inviando 870 progetti di riqualificazione. Dopo la scadenza del bando (30 novembre 2015) non si sono però avute più notizie. All'inizio del 2017 è stato annunciato l’arrivo della graduatoria per fine maggio.

Il 7 giugno la sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, ha assicurato l'arrivo dei risultati per il giorno stesso. La graduatoria è stata quindi pubblicata sul sito del Governo.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui