Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sismabonus 110%, come funziona la detrazione 90% dell’assicurazione
RISTRUTTURAZIONE Sismabonus 110%, come funziona la detrazione 90% dell’assicurazione
AZIENDE

Isolmant IsolDrum N per le basi italiane di ricerca in Antartide

di Isolmant

Nei lavori di ammodernamento della Stazione Mario Zucchelli, IsolDrum N garantisce il migliore isolamento acustico

Commenti 2209
14/07/2017 - Anche il tecnico posatore più esperto farà fatica a immaginare le difficoltà di aprire un cantiere in Antartide. In condizioni di lavoro estreme, anche interventi che normalmente possono essere effettuati senza eccessive preoccupazioni necessitano di un’attenta progettazione, ma sono soprattutto le caratteristiche dei materiali che determinano la possibilità o meno di un loro utilizzo.

Presso le due basi italiane, Mario Zucchelli e Concordia, vengono svolte le attività di ricerca previste dal PNRA (Programma Nazionale di Ricerche in Antartide). Il Programma è finanziato dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca) e attuato dal CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) per la programmazione e il coordinamento delle attività scientifiche, e dall’ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) per l’attuazione operativa delle Spedizioni antartiche.
 
Nella Stazione Mario Zucchelli (MZS), la manutenzione viene effettuata da personale del Servizio Tecnico della stessa Stazione assegnato al Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA). Come è facile immaginare, non esistono, a quelle latitudini, imprese di costruzioni e le condizioni atmosferiche pressoché uniche richiedono che la qualità e le performance dei prodotti siano garantite.

Durante i lavori di ristrutturazione del corpo principale della Stazione di ricerca, che prevedevano una serie di interventi per migliorare il comfort abitativo degli scienziati che trascorrono alcuni mesi (da ottobre ai primi di febbraio) in un ambiente che non vanta certamente grosse comodità, oltre all’abbellimento dei locali si doveva anche procedere alla ristrutturazione della pavimentazione e dell’isolamento sotto pavimento, una superficie di circa 900 metri quadrati all’interno della Stazione.
 
La preziosa consulenza alla progettazione sulla scelta del prodotto è stata affidata alla rivendita Valcolor di Sarre (AO), un'importante realtà del territorio che proprio in questo periodo festeggia i suoi trent’anni di attività. La competenza tecnica maturata da questa azienda, che fra le sue specializzazioni annovera anche le pavimentazioni sintetiche e naturali, con particolare attenzione all’isolamento acustico da calpestio, ha indirizzato la scelta dei progettisti su IsolDrum N di Isolmant, il materassino isolante in polietilene di tipo HQPO, un prodotto particolarmente apprezzato per il suo bassissimo spessore (circa 1 mm) che permette di essere utilizzato nelle stratigrafie più ridotte, e anche assolutamente indicato per ottenere un elevato confort acustico interno ai locali. Un piccolo concentrato di tecnologia che vanta, oltre a una grande resistenza meccanica, anche una bassa resistenza termica, caratteristica che rende il prodotto idoneo anche nelle applicazioni con sistema di riscaldamento a pavimento.
 
È di questo parere l’Ing. Stefano Anzola, progettista dell’intervento  e collaboratore dell’Ing. Umberto Ponzo, responsabile del Servizio Ingegneria di ENEA per la gestione e la manutenzione della Base MZS: “IsolDrum N è un ottimo prodotto – ha sottolineato Anzola – con un eccellente rapporto qualità/prezzo, con caratteristiche tecniche non indifferenti. In una location come quella della Base MZS, dove ogni centimetro di spazio è prezioso, poter contare su un materassino dello spessore di un millimetro, in grado di garantire un apprezzabile confort acustico e termico, è certamente una soluzione ottimale”.
 
La Linea IsolDrum, comunemente utilizzata con successo nelle applicazioni sotto parquet con la modalità di posa flottante, assicura sempre una posa affidabile grazie alle caratteristiche intrinseche dei vari prodotti e alla loro facilità di posa. Come nel caso della Base MZS in Antartide, il prodotto si è immediatamente adattato al piano di posa pre-esistente, favorendo una messa in opera rapida e precisa. IsolDrum N ha garantito un ottimo isolamento acustico, soprattutto ai rumori riflessi, e la sua caratteristica di elevata resistenza a compressione ha reso la pavimentazione successivamente posata più resistente alle sollecitazioni meccaniche (carichi concentrati più o meno permanenti e cadute accidentali di oggetti).
 
Isolmant raccoglie quindi un’altra interessante referenza che accresce, oltre al prestigio aziendale, anche le proprietà di duttilità e di adattabilità dei suoi prodotti nelle più diverse condizioni ambientali. Ovunque venga richiesto un isolamento acustico e termico sicuro e performante, Isolmant c’è.

Isolmant - TECNASFALTI su Edilportale.com
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui