Carrello 0
AZIENDE

Syntesis di Eclisse per una villa prefabbricata in legno e acciaio

Vivere confortevole e sostenibile: il progetto a cura di Filippo Caprioglio

05/07/2017 - A Pordenone, lungo una laterale della via principale che conduce al centro città, una vecchia abitazione di famiglia degli anni Sessanta è stata completamente demolita per lasciar spazio ad una nuova casa in legno ed ecosostenibile, in linea con le esigenze della committenza e con le necessità del vivere quotidiano.
 
Una casa prefabbricata non deve far pensare necessariamente ad un’impostazione standard e semplificata perché qui si è di fronte ad un esempio di progettazione spinta dove il corpo centrale dell’abitazione, di dimensioni pressoché uguali alla preesistente, è stato collegato sul lato sud ad una struttura in acciaio sporgente rispetto alla facciata contenente un serramento ripartito sui tre livelli. All’interno di questo volume, per lo più trasparente, è stata collocata la scala principale, elemento architettonico di collegamento tra tutti i piani.
 
Internamente è stato rivoluzionato il concetto del vivere tradizionale, scegliendo di posizionare living, zona pranzo e cucina all’ultimo piano. La cucina si affaccia su una terrazza di ampie dimensioni, posizione privilegiata da cui sono visibili le Prealpi Carniche. Tutte le camere da letto, di cui due matrimoniali, si collocano al piano inferiore e sono concepite come suite: ognuna è dotata di cabina armadio interna con una propria sala da bagno e area fitness.
 
Oltre alla scala di collegamento è presente un montacarichi, perfettamente nascosto all’interno di una boiserie di taglio contemporaneo. Nel sistema integrato di boiserie realizzate su misura si collocano anche le aperture a filo muro realizzate utilizzando le soluzioni ECLISSE Syntesis Collection.
 
In una perfetta soluzione di continuità, lo stesso intaglio della boiserie viene riproposto anche per definire i pannelli porta che delimitano l’accesso ad una sala da bagno e alle due camere matrimoniali, optando sia per aperture a battente filo muro che scorrevoli a scomparsa senza finiture esterne. Altrove invece, si è preferito un pannello porta completamente libero da qualsiasi elemento decorativo, scelta che riflette la pulizia formale e compositiva che caratterizza l’intero fabbricato.
 
L'architetto Filippo Caprioglio ci racconta brevemente le fasi chiave di questo progetto. "Una volta dettate le esigenze, i desideri e le necessità della committenza si è partiti con la fase di ricerca progettuale, sia per necessità spaziali che per i materiali costruttivi. La volontà di avere una casa che garantisse il benessere e il comfort ha portato a scegliere un sistema costruttivo in legno con tutti i benefici relativi alla sostenibilità che questo comporta uniti ad una puntuale progettazione impiantistica avanzata e compatibile con le scelte architettoniche."
 
"La scelta di ECLISSE, in questo come in altri progetti dello studio, è stata dettata dalla ricerca di un prodotto che consentisse l’inserimento dell’elemento porta all’interno di un ragionamento più ampio sposando il linguaggio architettonico previsto per questo specifico progetto, in cui il sistema deve integrarsi in una boiserie di taglio contemporaneo."
 

Eclisse su ARCHIPRODUCTS
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui