Carrello 0
Architrend firma l'Alba Palace Hotel di Favara
CASE & INTERNI

Architrend firma l'Alba Palace Hotel di Favara

di Cecilia Di Marzo

Rapporto dialettico tra riuso-restauro e innesti contemporanei

31/07/2017 - Il complesso ricettivo Alba Palace Hotel, progettato dallo studio Architrend, è ubicato in pieno centro storico a Favara, in Sicilia. Esso rientra all’interno di una serie di interventi di rigenerazione urbana innescati dal successo ottenuto dalla creazione del “Farm Cultural Park”. La vicinanza, inoltre, con lo straordinario patrimonio monumentale e paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento, dichiarata nel 1997 dall'Unesco "patrimonio mondiale dell'umanità", ne fanno un punto nevralgico per il turismo.

Il rapporto dialettico tra il riuso-restauro del fabbricato storico e la creazione di innesti contemporanei sulla facciata esistente costituisce il tema dominante di questo progetto.

L'intervento progettuale si configura come una proposta che oscilla tra “tradizione” e “modernità”, tramite la conservazione delle parti autentiche dell’edificio in modo da mantenerne inalterate le caratteristiche originarie, e l’utilizzo di materiali contemporanei, come la lamiera di acciaio per gli elementi aggettanti sulla facciata, di forte impatto architettonico.

La facciata sulla corte interna è caratterizzata dal nuovo corpo scala in cemento armato a vista. Gli ambienti delle 20 camere previste al primo e al secondo livello, vengono fortemente caratterizzati dalla presenza del solaio con travi di legno lamellari a vista e lamiera grezza come intradosso. L'intervento progettuale prevede inoltre la demolizione dell’ultimo livello, e la costruzione di un padiglione, destinato a suite, lounge bar e veranda con saletta ristorante. Da questo padiglione con ampie pareti vetrate e dalle due terrazze, si ha una vista suggestiva della Chiesa Madre e del Castello.

L’intervento progettuale si pone come proprio fine quello di Conservare l’autentico e aggiungere, tenendolo distinto, il Contemporaneo, ai fini del riuso, per far rivivere il contenitore storico. Un progetto, quindi, che crea un legame tra la storia antica dell'edificio, il suo presente e il suo futuro.

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati