Carrello 0
INFORMATICA

Marche, online gratis la cartografia ‘open data’

Commenti 4668

Assessore all’Urbanistica Casini: ‘servizi digitali a favore dei cittadini, anche per favorire la ricostruzione’

Vedi Aggiornamento del 29/11/2018
Commenti 4668
14/07/2017 - Implementare i servizi digitali rivolti ai cittadini e il diritto di accesso alle informazioni della Regione.
 
È l’obiettivo del provvedimento adottato dalla Giunta regionale delle Marche che mette a disposizione, gratuitamente e con licenza ‘open data’ la cartografia in proprio possesso.
 
Attraverso il sito web della P.F. Urbanistica e il portale regionale degli Open data, entro l’estate sarà possibile scaricare la Carta tecnica regionale (indispensabile per ogni pianificazione territoriale) e, successivamente, la Banca dati geologica. Ulteriori dati saranno resi disponibili nel tempo.
 
“La diffusione delle informazioni cartografiche e del database geologico nel formato digitale sta sempre più coinvolgendo una vasta platea di utenti - afferma l’assessore all’Urbanistica Anna Casini. Negli anni si sta registrando una consistente riduzione della richiesta cartacea a favore di materiale informatizzato”.
 
“La cartografia di base rappresenta uno strumento che trova ampio impiego per elaborare altri prodotti cartografici e territoriali. Una forma di conoscenza che va gratuitamente condivisa e valorizzata, non ultimo per le operazioni relative alla ricostruzione post sismica”.
 
Oltre alla consultazione web e distribuzione con download gratuito della cartografia, il provvedimento della Giunta prevede che elaborati grafici specialistici, di uso interno della Regione, possano essere ceduti gratuitamente agli enti pubblici o ai gestori di servizi di pubblica utilità, mediante la stipula di una convenzione di scambio dati.
 
Fonte: Regione Marche
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Manovra 2020, Decreto Clima, Bonus casa. Quali sono le misure più urgenti? Leggi i risultati