Carrello 0
TOPOGRAFIA

Al via la nuova visura catastale telematica

di Rossella Calabrese

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate la consultazione online delle banche dati catastali

Vedi Aggiornamento del 02/08/2018
25/07/2017 - L’Agenzia delle Entrate ha attivato il nuovo servizio di consultazione online delle banche dati catastali.
 
Il servizio ‘Visura catastale telematica’ consente la consultazione degli atti e dei documenti catastali informatizzati e permette di acquisire:
- i dati identificativi e reddituali dei beni immobili (terreni e fabbricati);
- i dati anagrafici delle persone, fisiche o giuridiche, intestatarie dei beni immobili;
- i dati grafici dei terreni (mappa catastale).
 
Le visure saranno fornite su file in formato pdf.
 
Per utilizzare “Visura catastale telematica” è necessario registrarsi ai servizi finanziari online di Poste Italiane S.p.A., che consentono di effettuare il pagamento telematico del servizio.
 
È possibile richiedere:
- visure attuali per soggetto, ossia limitata agli immobili su cui il soggetto cercato risulti all’attualità titolare di diritti reali (non è al momento previsto il rilascio della visura per soggetto storica);
- visure, attuali o storiche, di un immobile (censito al catasto dei Terreni o al Catasto dei Fabbricati), impostando la ricerca attraverso  gli identificativi catastali;
- visure della mappa, di una particella censita al Catasto dei Terreni, impostando la ricerca attraverso  gli identificativi catastali.
 
La ricerca è estesa a tutto il territorio nazionale, a esclusione delle province autonome di Trento e Bolzano.
 
Le informazioni catastali, ad eccezione della consultazione delle planimetrie riservata esclusivamente agli aventi diritto sull'immobile o ai loro delegati, sono pubbliche e dunque l'accesso è consentito a tutti, pagando i relativi tributi speciali catastali - pdf e nel rispetto della normativa vigente.
 
Per ogni visura erogata dal servizio “Visura catastale telematica” l’importo dovuto a titolo di tributo speciale catastale è calcolato applicando la tariffa vigente diminuita del 10%, perché riferita a visure erogate per via telematica, e aumentata del 50%, trattandosi di visure fornite non su base convenzionale.
 
In particolare, nel caso di:
- visura per soggetto, l’importo è di 1,35 euro per ogni 10 unità immobiliari, o frazione di 10;
- visura, attuale o storica, per immobile, l’importo è di 1,35 euro;
- visura della mappa, l’importo è di 1,35 euro.
 
Oltre ai tributi catastali saranno addebitate anche le commissioni applicate da Poste Italiane, calcolate in base allo strumento di pagamento che si vorrà utilizzare (carta di credito, carta Postepay o Postepay Impresa, conto BancoPosta Online o BancoPostaImpresa Online).
 
Per avere maggiori informazioni, è possibile consultare la guida al servizio.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui