Carrello 0
AMBIENTE

Regione Sardegna, in arrivo il bando per valorizzare 10 Fari

di Rossella Calabrese
Commenti 8085

Agenzia del Demanio: la prossima settimana il nuovo bando nazionale ‘Valore Paese Fari’

Vedi Aggiornamento del 24/12/2018
Commenti 8085
28/09/2017 - È stato presentato ieri a Cagliari il Programma Orizzonte Fari per la valorizzazione dei fari e degli edifici costieri in Sardegna.
 
Il via libera è stato dato con la firma dell’accordo di collaborazione tra Agenzia del Demanio e Regione Sardegna che punta alla riqualificazione di dieci strutture costiere (nove regionali e una statale) e al recupero di altri beni pubblici lungo i percorsi ciclopedonali ed i cammini religiosi.
 
I Fari che saranno messi a bando sono i seguenti:
1. Vecchio Faro di Razzoli - La Maddalena
2. Faro di Punta Filetto, Isola di Santa Maria - La Maddalena
3. Ex Stazione di vedetta di Marginetto - La Maddalena
4. Ex Faro di Capo Orso - Palau
5. Ex Stazione segnali di Capo Sperone - Sant’Antioco
6. Ex Stazione semaforica di Capo Ferro - Arzachena
7. Ex Stazione di vedetta di Capo Figari - Golfo Aranci
8. Ex Stazione segnali Punta Falcone - Santa Teresa di Gallura
9. Ex Stazione semaforica di Punta Scorno - Porto Torres
10. Faro di Capo Comino - Siniscola
 
L’obiettivo del Programma - chi si ispira al progetto nazionale “Valore Paese-Fari” dell’Agenzia del Demanio - è quello di dare nuova vita a questi suggestivi beni attraverso un progetto imprenditoriale innovativo e sostenibile, capace di salvaguardare il patrimonio pubblico, tutelare l’ambiente e incentivare lo sviluppo economico locale. Vedi i dettagli del Programma

“La condivisione del programma Orizzonte Fari - ha dichiarato il Direttore dell’Agenzia del Demanio Roberto Reggi - conferma la volontà comune di voler rafforzare una gestione integrata del patrimonio immobiliare pubblico.
 
“Siamo orgogliosi di ampliare questa rete mettendo a disposizione il nostro know-how per creare un dialogo aperto e diretto con il territorio. La Sardegna rappresenta già uno dei circuiti turistici più esclusivi del nostro Paese e grazie alla riqualificazione di queste strutture costiere e di altri beni situati lungo percorsi ciclopedonali e itinerari storico-religiosi, inseriti nel progetto Cammini e Percorsi, sarà possibile attrarre ulteriori investitori nazionali ed internazionali” - ha concluso Reggi.
 

Il 3 ottobre il nuovo bando ‘Valore Paese Fari’

“L’Agenzia ha già ottenuto ottimi risultati con il progetto nazionale ‘Valore Paese Fari’, infatti in soli due anni sono stati assegnati ben 24 edifici costieri (con un investimento diretto di 17 milioni di euro e una ricaduta economica complessiva di 60 milioni) e la settimana prossima presenteremo il nuovo bando con nuovi beni distribuiti in tutta Italia”. La presentazione si terrà il 3 ottobre al Porto di Civitavecchia.
 
Con il Programma ‘Valore Paese Fari’, l’Agenzia del Demanio, di concerto con il Ministero della Difesa e gli Enti territoriali, ha proposto sul mercato la rete dei Fari allo scopo di valorizzarli e sottrarli al degrado. Questi immobili possono essere recuperati e riutilizzati nel rispetto degli ecosistemi nei quali sono inseriti, ovvero alcuni tra i più straordinari territori costieri italiani.
 
L’obiettivo è quello di valorizzare questi beni partendo da un’idea imprenditoriale innovativa e sostenibile sul modello del lighthouse accommodation: una formula turistica ‘ ‘green’ a sostegno della conoscenza, dello sviluppo e della salvaguardia del territorio.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Manovra 2020, Decreto Clima, Bonus casa. Quali sono le misure più urgenti? Partecipa