Carrello 0
Uno spazio ad uso “bottega” diventa abitazione privata
CASE & INTERNI

Uno spazio ad uso “bottega” diventa abitazione privata

di Valentina Ieva

M+T Architetti recupera riferimenti materici dalla tradizione del commercio locale

06/09/2017 - Il progetto di ristrutturazione a Monopoli (BA), a firma dello studio M+T Architettiriconfigura uno spazio storico ad uso “bottega” in abitazione privata, partendo dal confronto con le problematiche di carattere funzionale e di privacy, in relazione al dialogo con la città.

Il progetto prevede l’inserimento delle funzioni dell’abitare posizionate in relazione alla strada, organizzandole dalla più privata alla meno privata. Proprio come lo stoccaggio di una bottega, che avviene a seconda della possibili interazioni con i flussi sociali, anche nell'abitazione, il pranzare, il preparare, il rilassarsi ed il dormire trovano collocazione verticale in asse col modulo spaziale.

Il risultato finale è uno spazio aperto, fluido dove gli usi più intimi sono posti nella zona più protetta della casa.

Un volume filtro, pensato come una sorta di vestibolo, rivestito con una pelle metallica che vuole mitigare la percezione dell’uso domestico dalla strada consente l’inserimento di usi privati quali il parcheggio della bicicletta, la coltivazione delle erbe domestiche ed il controllo dell’areazione.

B22, bottega al civico 22, recupera riferimenti materici provenienti dalla tradizione del commercio locale: come nelle storiche frutterie, le textures dei prodotti sono stoccate all’interno di reti metalliche e contenitori lignei, in dialogo con gli smalti e i cementi moderni delle superfici continue che caratterizzavano gli spazi della vecchia bottega.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa