Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus e unità unifamiliari, come funziona la data spartiacque del 30 settembre
NORMATIVA Superbonus e unità unifamiliari, come funziona la data spartiacque del 30 settembre
LAVORI PUBBLICI

Edilizia sportiva, dalle Marche un bando per riqualificarla

di Alessandra Marra

2,4 milioni di euro per la messa a norma e l’ampliamento di impianti pubblici esistenti. Domande dal 3 ottobre

Vedi Aggiornamento del 19/12/2017
07/09/2017 - Le Marche mettono a disposizione 2 milioni e 400 mila euro per l’attuazione di interventi di riqualificazione degli impianti sportivi esistenti di proprietà pubblica.
 
Il bando, con il quale la Regione ha avviato un percorso volto a promuovere l’adeguamento e il rinnovamento dell’edilizia sportiva del territorio, stabilisce anche un ulteriore contributo di 800 mila euro che verranno assegnati nel 2020.
 

Impianti sportivi: cosa prevede il bando

I contributi sono destinati agli impianti sportivi pubblici esistenti, censiti dall’Osservatorio impianti Sportivi Coni-Regione, per la riqualificazione, l’ammodernamento, l’ampliamento, l’efficientamento energetico, la messa a norma e l’abbattimento delle barriere architettoniche.
 
Il finanziamento è a fondo perduto in misura non superiore al 50% della spesa ammissibile e comunque entro il limite massimo di 75 mila euro.
 
Le risorse saranno ripartite per la quota del 50% a favore di istanze provenienti da enti locali (Comuni, Province, Università) e la restante quota del 50% a favore di istanze provenienti da altri soggetti come società sportive, Enti promozione sportiva, iscritte da almeno due anni al registro Coni, che hanno in gestione un impianto pubblico per oltre sei anni.
 
Ogni soggetto titolato potrà presentare un solo progetto corredato da tavola con progettazione definitiva e parere favorevole del Coni.
 
Chi usufruisce delle risorse regionali stanziate dal bando potrà sommare altri finanziamenti privati e mutui (Convenzione Anci - Ics per contributi in conto interessi a tasso zero). 
 

Bando Marche per impianti sportivi: come candidarsi

Il Bando è a sportello con presentazione della domanda solo on line con clik day all’indirizzo: https://sigef.regione.marche.it.
 
Le domande si potranno inviare dalle ore 11:00 di martedì 3 ottobre 2017 fino alle ore 11:00 di mercoledì 15 novembre 2017.  
 
Il presidente della Regione, Luca Ceriscioli, ha dichiarato: “Una misura, in linea con il piano regionale 2016/2020, che garantisce, dopo decenni, la piena fruibilità e sostenibilità gestionale degli impianti per offrire a tutti i cittadini la possibilità di praticare sport in strutture adeguate e conformi agli standard di sicurezza. Mettiamo risorse del bilancio della Regione per rispondere all’esigenza di enti pubblici e società sportive convinti del fatto che investire nell’attività fisica e migliorare gli impianti ad essa destinati significa riconoscere i tanti benefici che lo sport offre ai marchigiani”. 
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Sondaggi Edilportale
Superbonus e cessione dei crediti, cosa sta succedendo?
Leggi i risultati
Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione