Carrello 0
AMBIENTE

Mobilità sostenibile, altri 45 milioni di euro per le città

di Rossella Calabrese
Commenti 4339

I Comuni chiedono ‘una ciclabile per ogni nuova strada’ prevista dal ddl sulla mobilità ciclistica

Vedi Aggiornamento del 16/07/2019
Commenti 4339
30/10/2017 - Con ulteriori 45 milioni di euro, che si aggiungeranno ai 35 già stanziati, saranno finanziati tutti i progetti presentati nell’ambito del programma sperimentale per gli spostamenti casa-scuola e casa-lavoro.
 
Lo ha annunciato il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti a Catania, nel corso della conferenza sulla mobilità sostenibile organizzata dall’ANCI.
 
I 35 milioni di euro messi a disposizione dal Bando di ottobre 2016, sono stati assegnati a 37 progetti di bike e car sharing, bike e car pooling, piedibusbuoni mobilità, e programmi di educazione alla sicurezza stradale e di riduzione del traffico, dell’inquinamento e della sosta degli autoveicoli in prossimità di istituti scolastici e delle sedi di lavoro.

“L’impegno per una nuova mobilità efficiente e sostenibile - ha affermato il ministro Galletti - è una risposta vera e strutturale al problema dell’inquinamento nei nostri centri urbani. Per questo ho deciso di dedicare il massimo sforzo economico su un programma strategico, rispetto al quale i comuni hanno dimostrato grandissimo interesse. Siamo al loro fianco”.
 

I nuovi progetti ammessi a finanziamento

Con ulteriori 45 milioni di euro, saranno co-finanziate altre proposte dei comuni, tra cui quelle delle città di Roma e Milano, che ricevono circa 3 milioni di euro ciascuna, rispettivamente per il progetto “MODOCIMER, Mobilità Dolce per la Città Metropolitana di Roma” per “Mobility4me” nel capoluogo lombardo.
 
Alla città di Bologna va 1 milione di euro per ‘Casa-lavoro: Piano per una mobilità meno inquinante’. Lo stesso importo va al comune di Genova per il progetto ‘Prince (PRemialità e INCEntivi per il cambiamento modale)’. A Venezia vanno 936 mila euro per ‘Moves (Mobilità sostenibile nel territorio VEneziano e nelle Scuole)’, un milione a Reggio Emilia per ‘Re-clacs – Reggio Emilia Casa Lavoro Casa Scuola’ e altrettanti per ”Mobilità sostenibile 2.0” per i Comuni di Cesena e Cesenatico. Circa 1 milione alla città di Marsala per il progetto ‘Muoviti bene che ti premio’ e 945 mila euro a Rieti per il progetto ‘A scuola ci andiamo da soli’.
 
A Parma vanno 520 mila euro per il progetto ‘Parma mobilità sostenibile in azione’, 965 mila euro a Carrara per ‘Le scuole di Massa e Carrara a basso impatto’, quasi un milione a Prato per ‘DeMoS (Didattica inclusiva e Mobilità Sostenibile)’, 652 mila euro a Monza per ‘Mo.bi.scuo.la – Monza in bici a scuola e al lavoro’, 922 mila a Brescia per ‘Move in Green’, 843 mila euro a Varese per ‘Percorsi Sostenibili in Comune’, 850 mila a Legnano per ‘L’alto milanese va in mobilita’ sostenibile’, 1 milione a Pavia per ‘Programma di mobilità sostenibile di Pavia e Comuni limitrofi’e  941 mila euro a Jesi per ‘Il pedibus della Bassa Vallesina’.
 
Circa un milione è assegnato a Rimini per il progetto ‘Sicuri in bici e collegati alla città’, 962 mila euro a Lecce per ‘Lecce più sicura in bici e a piedi’, 200 mila euro a Bisceglie per ‘La Città Si-Cura’, quasi 1 milione di euro alla Provincia di Belluno per ‘Verso una mobilità sostenibile in Dolomiti Unesco’. E ancora: 1 milione a Vercelli per finanziare ‘Mobilità Smart Pulita e Intelligente (Mospi)’, altrettanti alla Provincia di Savona per ‘Distretto Smart Comunita’ Savonesi” - Smart Mobility’ e 300 mila euro al progetto dedicato ai percorsi casa-scuola e casa-lavoro del comune di Trieste. Infine 997 mila euro al Comune di Siracusa per finanziare il progetto ‘S.C.G. Siracusa City Green’, 813 mila euro a Messina per ’A scuola e al lavoro con il Tpl’ e 448 mila euro a Sciacca per ‘Mobilità Sostenibile Casa Scuola - Riduciamo l’inquinamento’.
 

Anci: ‘una ciclabile per ogni nuova strada’

“Confidiamo che il Parlamento dia al più presto il via libera alla legge sulla mobilità ciclistica, oggi all’attenzione della commissione Bilancio della Camera e la cui discussione in Aula è calendarizzata per il prossimo 9 novembre. È una legge che rappresenta un importante passo in avanti per mettere in sicurezza i ciclisti e incentivare i cittadini all’uso della bicicletta”.
 
Lo hanno detto il presidente dell’Anci e sindaco di Bari Antonio Decaro e il presidente del consiglio nazionale dell’Associazione e sindaco di Catania Enzo Bianco, aprendo i lavori della Conferenza.
 
“La legge - ha ricordato Decaro - prevede innanzitutto una forte penale, ovvero la perdita dei finanziamenti, per gli enti che non rispettino l’obbligo di realizzare piste ciclabili contestualmente alla realizzazione di nuove strade. Viene istituito inoltre l’obbligo di prevedere spazi dedicati al parcheggio delle biciclette nella progettazione di nuovi edifici sia privati che pubblici, residenziali e commerciali, nonché l’obbligo di realizzare stalli per il bike sharing in prossimità delle stazioni ferroviarie e di trasporto urbano ed extraurbano”.
 
“Di fianco a queste misure - ha aggiunto Decaro - la legge in discussione alla Camera prevede anche la realizzazione di piani della mobilità ciclistica, coordinati e dialoganti, da parte di tutti gli enti locali, dalla Regione ai Comuni. La mobilità è un diritto fondamentale - ha concluso il presidente dell’Anci - come il diritto all’istruzione e il diritto alla salute: noi sindaci siamo determinati a garantire questo diritto ai nostri concittadini”.
 
A Catania ad esempio - ha spiegato Bianco - “continuiamo a promuovere le alternative all’auto privata: stiamo spingendo sul car sharing, nel giro di due anni contiamo di arrivare a trenta chilometri di metropolitana, sono in arrivo 80 nuovi autobus ed entro un anno e mezzo realizzeremo altri dieci chilometri di piste ciclabili, grazie al Pon Città metropolitane. La cultura della mobilità sostenibile continua a diffondersi e puntiamo molto sul ruolo della scuola. Il nodo drammatico della congestione da traffico - ha quindi concluso - si avvia verso soluzioni moderne e innovative”.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Il programma del Governo Conte bis. Come realizzarlo? Partecipa