Carrello 0
Be.Re.: la birra in botte ha una nuova casa romana
CASE & INTERNI

Be.Re.: la birra in botte ha una nuova casa romana

di Cecilia Di Marzo

Rame, mattoni a vista e acciaio corten nel progetto di Filippo Bombace

03/10/2017 - Be.Re., Beverage and Restoration, è un nuovo locale romano nei pressi del Vaticano, il cui progetto è stato curato da Filippo Bombace.
Il locale somministra birre in botte di diverse culture, a caduta e a pompa, con i cask posizionati a vista al di sotto del bancone. L’area adibita al servizio risulta connotata dall’uso del rame, dei rivestimenti a effetto legno e dal mattone delle volte originali lasciato a vista, un sapore generale volutamente carico, contrapposto ai toni tra il bianco e il grigio che caratterizzano, invece, la zona accessibile alla clientela, principalmente riconoscibile per il recupero delle pavimentazioni originali in palladiana di marmo di Carrara.

Una grande teca di realizzazione artigianale in legno sbiancato e invecchiato ospita, invece, i boccali personalizzati per i clienti più affezionati, mentre sgabelli con struttura in tondino di ferro e piani di appoggio, sempre nello stesso legno, permettono la degustazione.

La stessa palette materico-cromatica, unita all’uso del ferro in finitura corten per il disegno dei gazebo interni, connota anche la sala adibita all’offerta gastronomica.

Al piano rialzato i due differenti sapori si miscelano, invece, in un’unica ambientazione in cui è possibile gustare il tutto su un lungo tavolo sociale o su tavolini più appartati o seguire gli eventi didattici e culturali che qui vengono organizzati.

I locali bagno concludono coerentemente il locale, sommando elementi vecchi quali i mattoni pieni recuperati dalle opere di demolizione, utilizzati per ritrarre un’anomala parete a specchio velata dalla cortina sfalsata di mattoni, con i caratteri progettuali contemporanei, propri del locale.

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati