Carrello 0
Torino: una casa PLAN BUY® firmata Studioata
CASE & INTERNI

Torino: una casa PLAN BUY® firmata Studioata

di Cecilia Di Marzo

Spazialità ottocentesca coniugata con le esigenze dell’abitare contemporaneo

05/10/2017 - studioata e PLAN BUY® hanno di recente completato l’intervento di ristrutturazione di un appartamento in via Cernaia, asse di espansione della città tardo ottocentesca focalizzato sulla stazione di Porta Susa, nel centro di Torino.

L’alloggio, al piano nobile di un palazzo eclettico, si caratterizza per gli ariosi saloni voltati di cui è preservata e valorizzata la spazialità,  coniugandola con le esigenze dell’abitare contemporaneo.

Concepito per un professionista spesso in viaggio, il progetto intende creare uno spazio non ordinario e flessibile, capace di rendersi pubblico o intimo assecondando le intenzioni e gli stati d’animo del proprietario.

L’interno consiste in una successione di ambienti raccordati da lievi scarti di quota che si offrono a una percezione dinamica, cangiante al variare della luce e delle viste, dove lo spazio di distribuzione è ridotto al minimo. Le due direttrici principali, dall’ingresso alla cucina e dal terrazzo alla zona notte, si incontrano nel salone, confermandone la centralità.

L’articolazione tra questo spazio, affacciato sul terrazzo e il cortile interno, e una seconda sala prospiciente la via costituisce il nodo fondamentale del progetto. Se il primo spazio è mantenuto nel suo stato originario, un setto centrale e un soppalco, leggermente discostati dal perimetro per lasciare percepire la stereometria ottocentesca, dividono il volume del secondo in tre spazi con funzioni differenti: camera da letto, sala tv e studio.

Due aperture permettono di modulare la connessione funzionale e visiva tra la prima e la seconda sala e consentono, tramite una scala a sbalzo in acciaio, di accedere al soppalco. L’intervento si completa con il restauro della volta affrescata dell’originario salone e dei pavimenti lignei ancora esistenti.  

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Ristrutturare il patrimonio edilizio, quanto contano le detrazioni fiscali? Partecipa