Carrello 0
Un nuovo ingresso per il Consorzio Servizi Valle Camonica
ARCHITETTURA

Un nuovo ingresso per il Consorzio Servizi Valle Camonica

di Cecilia Di Marzo

Maurilio Ronchetti crea una struttura aperta verso il paesaggio

07/11/2017 – La realizzazione del nuovo ingresso della sede del Consorzio Servizi Valle Camonica a Darfo Boario Terme (BS), su progetto di Maurilio Ronchetti, è consistita nella costruzione di un manufatto che si sviluppa su un unico piano, destinato a contenere alcuni spazi di accoglienza degli utenti.

Un nuovo ingresso pedonale, posto a lato dell’accesso carrabile del Consorzio, permette di raggiungere il nuovo padiglione attraversando un giardino lungo l’ampio percorso che sale con lieve pendenza allo scopo di superare il dislivello con il piano terra degli uffici.
L’area verde esistente, oggi confinata tra il parcheggio dei dipendenti a nord e l’area recintata della centrale gas a sud, è stata ampliata e opportunamente piantumata e attrezzata con uno spazio sosta per costituire un piacevole giardino di uso pubblico.

Il nuovo edificio è costituito da uno spazio ingresso/disimpegno centrale, attraverso il quale si accede a sinistra in un ampio locale di accoglienza, a destra in un locale di sosta/attesa e al centro si prosegue verso gli uffici della sede. Tutti i locali sono dotati di aperture rivolte verso il giardino e il paesaggio.

Il nuovo padiglione dell’ingresso è sostanzialmente un volume che si adatta alla morfologia del luogo assumendo direttrici e forme che caratterizzano il ridotto spazio disponibile, condizionato dall’esistenza di un sottostante piano interrato.

Il manufatto si accosta all’estremità ovest del corpo di fabbrica semicilindrico formando una piccola corte verde interna, delimitata dalle nuove pareti nord e est poste parallelamente a quelle ortogonali della sede del Consorzio.

Le pareti sud e ovest presentano invece una geometria articolata che rapporta il nuovo volume allo spazio verde antistante, al nuovo giardino pubblico, al paesaggio.

I corpi prismatici del locale accoglienza e del locale sosta si protendono verso l’esterno in direzione dei nuovi percorsi di accesso e con le grandi aperture che li contraddistinguono vogliono alludere allo sguardo, all’attenzione del Consorzio verso la Valle Camonica, territorio di riferimento dei propri compiti istituzionali.

All’accentuata piegatura delle pareti laterali verso l’ampia superficie vetrata del serramento d’ingresso, esito formale del marcato design dell’edificio, è affidato il ruolo di evidenziare l’accesso alla sede.

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa