Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Condominio, come si calcolano i limiti di spesa del Superbonus 110%
NORMATIVA Condominio, come si calcolano i limiti di spesa del Superbonus 110%
AZIENDE

Stahlbau Picher per l'Hotel Il Sereno sul Lago di Como

Il progetto firmato Urquiola in equilibrio tra lago e montagna

Commenti 1236
19/01/2018 - Il Sereno hotel 5 stelle si affaccia sul lago ed è un indirizzo di riferimento per il turismo di alta classe. Gradevolmente cinto dalle montagne, cattura la bellezza del paesaggio e la restituisce nelle sue linee, che tramandano tutto l’equilibrio della natura alla struttura dell’hotel. Il nuovo luxury resort dà vita ad un altrettanto nuovo concetto di lusso capace di mantenere uno stile di ospitalità intima, concretizzata in sole 30 suite eleganti e spaziose, da cui ammirare il lago, la natura ed i caratteristici paesi circostanti.  

L’hotel sorge in una location ricca di storia e porta, per primo, un design contemporaneo laddove le costruzioni sono principalmente classiche e antiche. È la connessione diretta con la natura ad avere la meglio nel pensiero architettonico: l’uso della luce naturale che arriva riflessa dal lago nell’arco di tutta la giornata, la scelta di materiali locali, come la pietra di Moltrasio e la pietra di Fossena, il Travertino e il Ceppo Lombardo, la ripresa dei pendii boscosi nel verde verticale dell’hotel. 

L’albergo descrive un emblema di coerenza tra location, eccellenza del design e del servizio. Anche l’impiego di una tecnologia di ultimissima generazione è stato inserito con intelligenza nel complesso architettonico, tutta la struttura infatti è concepita secondo le più avanzate soluzioni domotiche. La famiglia Contreras ha dato vita a un nuovo concetto di albergo esclusivo, il Sereno. L’hotel sul lago di Como è infatti il secondo gioiello di questa piccola catena alberghiera che annovera Le Sereno di Barth, nelle Antille francesi. 
 
Dietro quest’intervento sta un team di lavoro di notevole professionalità. L’architetto Fabio Curcio Valentini ha coordinato il lavoro del cantiere, degli ingegneri, dei tecnici, degli artigiani, l’architetto Patricia Urquiola, designer spagnola ma di scuola italiana, ha progettato l’interior design del Sereno Hotel, il progetto architettonico è stato seguito da Progetto architettonico Faber S.r.l., Studio Urquiola S.r.l., S.C.E. Project S.r.l., PICHLER Projects ha realizzato l’intera struttura in acciaio, il garden designer Patrick Blanc ha creato due giardini verticali in grado di far fondere la struttura con l’ambiente circostante.  
 
Cantiere e strutture 
Il complesso si sviluppa lungo 140 m di fronte lago e comprende, oltre all’edificio principale, 30 camere spaziose, a partire da 65 metri quadri fino a The Penthouse di oltre 200 metri quadri, tutte con finestre a tutta altezza e con vista lago. Il cantiere è durato otto mesi, a partire dal dicembre del 2015, e si è rivelato abbastanza complesso in quanto parte della costruzione è stata consolidata con pali collocati in acqua e la parte che ha accolto gli impianti tecnici è stata ricavata scavando nella roccia di granito.  

La vecchia darsena è stata annessa nella nuova costruzione che si alza per quattro piani fuori terra e scende di due piani interrati. Il perimetro dell’albergo al piano terra si caratterizza per le grandi aperture vetrate verso il verde perimetrale, a filo pavimento verso il lago, dove diventano pareti automatiche azionate in remoto a garanzia della massima luminosità. Le strutture metalliche, opera di Stahbau Pichler, sono realizzate con schema statico pendolare. Le colonne sono in profili HEA – HEB, mentre le travi principali e secondarie sono in profili saldati con incassata lamiera grecata di piano e getto in calcestruzzo armato. Tutto l’acciaio è stato trattato con verniciatura intumescente R60. Si parla di una struttura che copre una superficie totale di 4000 mq per un’altezza di 21 m circa. L’acciaio adoperato per le opere di carpenteria metallica è del tipo S275 – S355. 
 
L’intero edificio è stato certificato come Casa Clima per il ridotto impatto energetico, oltre al bassissimo impatto paesaggistico, grazie all’inserimento dell’hotel tra il verde che lo circonda e lo sovrasta. Il made in Italy è pressoché totale in ogni parte dell’albergo, dalla struttura all’arredo.  
 

PICHLER Projects su ARCHIPRODUCTS

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, si parte col piede giusto? Leggi i risultati