Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Amianto, anche le scuole possono accedere ai 6 milioni di euro per la bonifica

di Paola Mammarella

Il chiarimento sul bando per gli edifici pubblici arriva dalla Struttura di missione Italiasicura

Vedi Aggiornamento del 06/11/2018
19/02/2018 – Anche le scuole possono accedere al Fondo da 6 milioni di euro per la bonifica dell’amianto sugli edifici pubblici. Lo ha chiarito la Struttura di missione di Palazzo Chigi, Italiasicura, con un comunicato diramato nei giorni scorsi.
 

Bonifica dell’amianto sugli edifici pubblici

Con il DM 21 settembre 2016 sono stati stanziati 17,5 milioni di euro  per la progettazione preliminare e definitiva degli interventi di bonifica dall’amianto sugli edifici pubblici. Le risorse sono ripartite su tre annualità: 5,536 per il 2016, 6,018 milioni di euro per il 2017 e 6,018 milioni di euro per il 2018.
 
Le risorse relative al 2016 sono state assegnate con un bando pubblicato all’inizio del 2017. A fine anno è stato pubblicato il bando 2017, con cui sono stati stanziati i 6,018 milioni di euro previsti e sono state definite le modalità per richiedere i fondi.
 

Italiasicura: ‘bando aperto anche alle scuole’

Dal momento che il bando riguarda gli edifici pubblici, Italiasicura ha ritenuto utile specificare che sono ammessi anche gli edifici pubblici scolastici.
 
Il finanziamento previsto dal bando 2017 è destinato alla progettazione preliminare e definitiva di interventi di rimozione e smaltimento, anche previo trattamento in impianti autorizzati, dell’amianto e del cemento-amianto presente negli edifici pubblici fino ad un massimo di 15mila euro. Ogni Ente può presentare una sola richiesta di finanziamento per la progettazione di un singolo intervento che può riguardare uno o più edifici. In ogni caso, il limite complessivo ammonta a 15mila euro.
 
Sono escluse dal finanziamento:
- le spese per la progettazione di interventi di ripristino, realizzazione di manufatti sostitutivi e la loro messa in opera;
-  le spese di acquisto di beni, mezzi e materiali sostitutivi e loro messa in opera;
- gli incarichi di progettazione preliminare e definitiva già conferiti al momento dell’ammissione al finanziamento;
- la progettazione di interventi realizzati prima della pubblicazione del bando o prima del ricevimento della comunicazione scritta di concessione del contributo richiesto.
 

Amianto sugli edifici pubblici: come fare domanda

Gli Enti interessati devono registrarsi sul portale del Ministero dell’Ambiente. Le registrazioni sono state aperte il 20 dicembre 2017, mentre dal 30 gennaio 2018 fino al 30 aprile 2018 è possibile inserire la documentazione tecnica.
 
Le richieste di finanziamento devono essere necessariamente correlate da una relazione tecnica asseverata da professionista abilitato.
 
Sarà data priorità alla bonifica degli edifici situati nelle vicinanze di scuole, asili, parchi gioco, ospedali e impianti sportivi.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati