Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Dibattito pubblico, Realacci ‘estenderlo alle infrastrutture energetiche’

di Paola Mammarella

Chiesto anche un periodo transitorio. Via libera del Parlamento al decreto attuativo del Codice Appalti

Vedi Aggiornamento del 27/06/2018
21/02/2018 – “Il débat public va esteso alle infrastrutture energetiche, era questa la volontà del Parlamento”. È il commento del presidente della Commissione Ambiente della Camera, Ermete Realacci, dopo l’approvazione del decreto attuativo del Codice Appalti.
 

Dibattito pubblico, infrastrutture energetiche e periodo transitorio

La bozza di decreto attuativo del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016) è stata approvata all’unanimità con due condizioni. La prima è l’inserimento delle infrastrutture energetiche tra le opere da sottoporre a dibattito pubblico.
 
La seconda è il bisogno di una verifica sull’efficacia del nuovo strumento dopo un primo periodo di applicazione.
 

Dibattito pubblico, esclusi oleodotti impianti nucleari e opere energetiche

Inizialmente per le infrastrutture energetiche era stato previsto il dibattito pubblico. La bozza è stata poi modificata e la versione approvata non comprende una serie di impianti: nucleari, per il trattamento dei combustibili nucleari e affini, per lo sfruttamento degli idrocarburi, oleodottigasdotti e condutture per gli impianti chimici. Non è previsto il dibattito pubblico neanche per gli interventi per la difesa del mare.
 
Il confronto con le popolazioni locali, interessate dalla realizzazione di un’infrastruttura, avverrà per  autostrade e strade extraurbane, tronchi ferroviari, aeroporti, porti, interporti, elettrodotti aerei, impianti per trattenere e regolare le acque in modo durevole, opere per il trasferimento d’acqua tra regioni diverse, infrastrutture ad uso sociale, culturale, sportivo, scientifico o turistico, impianti e insediamenti industriali che richiedono un investimento superiore a 300 milioni di euro.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

)