Carrello 0
AMBIENTE

People mover, i treni senza pilota che sorvolano le città

di Paola Mammarella
Commenti 2518

Sistemi per la mobilità veloce o infrastrutture costose e inefficienti?

Vedi Aggiornamento del 09/04/2018
Commenti 2518
26/03/2018 – Si chiamano people mover o sistemi ettometrici. Sono trenini a guida automatica, senza guidatore, pensati per coprire brevi distanze in ambito urbano o per collegare il centro delle città con aeroporti e stazioni ferroviarie.
 
Presenti in tantissime città, spesso sono criticati per gli alti costi di realizzazione e gestione, che li renderebbero sconvenienti rispetto ai sistemi di trasporto tradizionali. Parte dei costi dipende però dall’infrastruttura su cui si muovono: nella maggior parte dei casi rotaie elevate rispetto al piano stradale proprio per velocizzare i collegamenti.
 
Vediamo qualche esempio.
 

MiniMetro, Perugia

È uno dei primi esempi di people mover italiano. Collega la periferia ovest con il centro storico ed è attivo dal 2008. Il tracciato si sviluppa parte su viadotto e parte in galleria. Alcune associazioni hanno denunciato i suoi alti costi di gestione e problemi di inquinamento acustico.
Foto: Wikipedia - Zorro2212
 

People Mover di Venezia

È entrato in funzione nel 2010 e collega l’isola del Tronchetto a piazzale Roma. Il convoglio automatico viaggia su una struttura sopraelevata da 5 a 7 metri. Ultimamente i suoi incassi sono scesi a causa della problematicità della zona. Nella foto il meccanismo che consente al trenino di muoversi.
Foto: Wikipwdia Lucaf1
 

Pisa Mover

È in funzione dal 2017 e alla sua realizzazione ha collaborato l’Università di Pisa. Rispetto alle aspettative il suo successo appare ridimensionato e non è stato registrato un boom di utilizzatori.
Foto: pagina Facebook Pisamover
 

Marconi Express, Bologna

Dovrebbe entrare in funzione tra un anno questo sistema di trasporto automatico che collegherà, in circa 7 minuti e mezzo di viaggio, il centro città e l’aeroporto.
Immagine: Marconi Express

Il convoglio correrà ad un’altezza media di circa 6-7 metri. Per l’attraversamento della tangenziale e dell’autostrada verrà realizzato un ponte di circa 90 metri di luce libera, su disegno dell’architetto Iosa Ghini.
 Immagine: Marconi Express
 

People Mover di Detroit, USA

Attivo dalla fine degli anni Ottanta come alternativa al trasporto su strada, è spesso al centro delle polemiche per gli alti costi di gestione e utilizzo.
 Foto: dailydetroit
 

Metromover di Miami, USA

Dal 1987, elevandosi dall’asfalto, offre collegamenti veloci nel centro città. Il treno passa anche attraverso i palazzi.
Foto: Flickr
 

High line di New York, USA

Il treno torna sulla High line, la vecchia linea ferroviaria che ha fatto scuola nel mondo trasformandosi in parco urbano. Data la sua popolarità e l'alto afflusso di gente, l’Amministrazione sta pensando di collocare una metro veloce, in stile people mover, per facilitare la mobilità dei pedoni.
Immagine: NY inhabitat
 

People Mover – Disneyworld, Orlando

Ha uno scopo ludico questo people mover, ideato per fare comodamente un giro panoramico di 10 minuti nel parco divertimenti. Il convoglio è scoperto.
Foto: Walt Disney World Tourguide
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Il programma del Governo Conte bis. Come realizzarlo? Partecipa