Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale Digital Forum, la seconda giornata della fiera virtuale dell’edilizia
TECNOLOGIE Edilportale Digital Forum, la seconda giornata della fiera virtuale dell’edilizia
NORMATIVA

Nuova Sabatini, 320 milioni di euro ancora disponibili per le PMI

di Paola Mammarella

Mise: già prenotato il 75% delle risorse per l’acquisto o il leasing di macchinari e beni strumentali nuovi

Vedi Aggiornamento del 29/08/2018
Commenti 2200
05/04/2018 – Stanno per finire le risorse della Nuova Sabatini, la misura che sostiene le piccole e medie imprese nell’acquisto o nella locazione finziaria di macchinari e beni strumentali nuovi.
 

Nuova Sabatini, le risorse disponibili

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso noto che è disponibile il 25% delle risorse stanziate, mentre il 75% risulta già prenotato.
 
Lo stanziamento complessivo ammonta a circa 1,27 miliardi di euro. Sono state prenotate risorse pari a 953 milioni e sono quindi ancora disponibili 320 milioni di euro.
 

Nuova Sabatini, come funzionano le agevolazioni

La Nuova Sabatini ha l’obiettivo di facilitare l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese. Sostiene gli investimenti per acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo, hardware, software e tecnologie digitali.
Le agevolazioni consistono in un finanziamento agevolato e in un contributo da parte del Ministero dello sviluppo economico.
 
Il finanziamento, che può essere assistito dal “Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese” fino all’80% dell’ammontare complessivo, deve essere: di durata non superiore a 5 anni, di importo compreso tra 20mila euro e 2 milioni di euro, interamente utilizzato per coprire gli investimenti ammissibili. Il contributo del Ministero dello sviluppo economico è determinato in misura pari al valore degli interessi calcolati, in via convenzionale, su un finanziamento della durata di cinque anni e di importo uguale all’investimento, ad un tasso d’interesse annuo pari al: 2,75% per gli investimenti ordinari e al 3,575% per gli investimenti in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti (Industria 4.0).
 
La Legge di Bilancio 2017 (L.232/2016) ha previsto inoltre un contributo maggiorato del 30% per i beni materiali e immateriali rientranti tra gli investimenti “Industria 4.0”. Si tratta dei beni indicati nella circolare 14036/2017.
 

Nuova Sabatini, come fare domanda

Per richiedere l’agevolazione, l’impresa chiede alla banca il finanziamento e il contributo ministeriale, attestando il possesso dei requisiti previsti. La banca verifica la regolarità delle procedure seguite e invia al Ministero la richiesta di prenotazione delle risorse necessarie. Una volta ottenuto il via libera del Ministero, la banca concede il finanziamento all’impresa.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui