Carrello 0
TOUR 2019

Edilportale Tour, è forte l’interesse delle imprese edili

di Rossella Calabrese
Commenti 1818

Le prime tappe sanciscono il patto tra progettisti e costruttori per l’edilizia del futuro

Vedi Aggiornamento del 22/05/2019
Commenti 1818
08/04/2019 - Architetti, ingegneri, geometri e periti, ma anche costruttori edili, imprenditori delle costruzioni ed operatori del settore immobiliare. Si compongono così le platee di Edilportale Tour 2019, quest’anno dedicato all’edilizia dei prossimi 10 anni.
 
La massiccia presenza di imprenditori edili registrata nelle prime tappe dimostra il forte interesse della categoria per i mutamenti in corso nel settore negli ultimi anni e per le prospettive che si aprono per il prossimo futuro.
 
Infatti, proprio per allargare lo sguardo a tutta la filiera edile - dalla progettazione alla costruzione e alla gestione degli edifici - la decima edizione di Edilportale Tour è in partnership con FIDEC, il Forum Italiano delle Costruzioni promosso dall’ANCE, l’Associazione Nazionale dei Costruttori Edili, che ha debuttato con successo nel novembre 2018 e che tornerà a Milano nel novembre 2019.
  
L’apertura di Edilportale Tour al mondo delle costruzioni si è rivelata dunque una scelta vincente: a Salerno e a Bari gli imprenditori edili hanno affollato le sale e hanno avuto modo di confrontarsi con i loro colleghi e con i rappresentanti dell’associazione di categoria sulle debolezze del settore e sulle strategie per il rilancio.
 
Debolezze che - ha evidenziato a Bari Nicola Bonerba, Presidente ANCE Puglia - risiedono principalmente nella generale crisi economica che attanaglia la committenza e che impedisce di rispondere positivamente all’offerta, anche di alta qualità, del mercato edile.
 
La visione sul comparto delle costruzioni dal punto di vista dell’impresa ha evidenziato - come ha ben spiegato Juri Franzosi, responsabile FIDEC - l’importanza di uscire dalla dimensione personale, superare le contrapposizioni (ingegneri architetti, geometri contro costruttori, PA contro imprese) e fare finalmente lavoro di squadra.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui