Carrello 0
TOUR 2018

Arup e Lombardini22: ‘ragionare in ottica di scenari’ e ‘progettare in BIM’

Nella tappa milanese di Edilportale Tour 2018 le esperienze di importanti studi di progettazione

Vedi Aggiornamento del 01/06/2018
18/05/2018 - “Assistiamo a un cambiamento che riguarda il settore dell’edilizia che ha dietro un obiettivo ambientale ambizioso e che l’Europa ci impone di raggiungere nei prossimi anni”. Così Edoardo Zanchini, Vice Presidente di Legambiente, ha aperto la tappa di Milano di Edilportale Tour 2018, che si è tenuta ieri presso il Centro Congressi del Palazzo delle Stelline.
 
“Siamo arrivati a un punto di non ritorno. Questo cambiamento è irreversibile ed è la stessa Comunità Europea che ce lo impone”. Se è chiaro che dal 1° gennaio 2019 tutti i nuovi edifici devono essere NZEB (Near Zero Energy Building), sulla riqualificazione del patrimonio edilizio esistente ancora non si ha chiaro un quadro di arrivo.
 
“In questi anni - ha continuato  Zanchini - abbiamo ottenuto un risultato: siamo arrivati a un sistema che premia gli interventi che hanno degli obiettivi energetici. Se questo Paese vuole dare seguito agli impegni europei, dobbiamo far ripartire il settore delle costruzioni. Bisogna dare garanzia a imprenditori e progettisti e avere un’idea di dove stiamo andando”.
 
E ad averla è Paolo Cresci, Sustainability&MEP Team Leader di Arup. “È in atto una rivoluzione nel mondo” e questo inevitabilmente impone di cambiare il punto di vista. “Dobbiamo iniziare a ragionare in ottica di scenari e governare la complessità dei sistemi. Se facciamo un intervento su un condominio efficientandolo, otteniamo un risultato, ma se considerassimo l’edificio in un complesso più ampio, amplificheremo le possibilità di lavorare contemporaneamente su più elementi”. In questa visione la digitalizzazione diventa lo strumento vincente.
 
Nella cornice della digital trasformation un autorevole esempio è stato portato in campo da Giulio Drudi, Deputy BIM Manager di ‎Lombardini22. Il progetto ‘Fatebenefratelli 14’ è stato realizzato in BIM e classificato RED Platinum. L’interoperabilità creata dal BIM ha permesso di facilitare lo sviluppo progettuale rispondendo alle esigenze del committente.
 
Scarica gli atti del convegno allegati a questa pagina

Guarda le fotografie dell’evento

Guarda il video della tappa

Tutto confermato da Adriano Castagnone, Presidente AssoBIM, che, nell’evidenziare i punti cardine dell’associazione, ha sottolineato come con il Building Information Modeling si assista ad una reale evoluzione della progettazione che consente di generare interoperabilità e organizzazione degli strumenti, dei dati, delle persone. “Chi progetta deve farlo con trasparenza. La qualità è un tema che richiede conoscenza” ha aggiunto Stefano Tropea, Consigliere dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Milano.
 
Sul versante qualità Luca Linossi (Gerflor), Riccardo Pellizzari (Geberit), Carlo Dalaidi (Knauf) e Alberto Riva (Finstral) hanno illustrato alla platea interessanti soluzioni.
 
ISCRIVITI ALLA TUA TAPPA

La partecipazione all’Edilportale Tour dà diritto a crediti formativi (CFP) per ingegneri, architetti, geologi, geometri e periti industriali.
 
Per confrontarsi su particolari problematiche di progetto e chiedere una consulenza tecnica sull’utilizzo di prodotti e tecnologie, i progettisti possono incontrare le aziende, prenotandosi online.
 
Edilportale Tour è un’iniziativa di Edilportale in collaborazione con Knauf e Roofingreen.
 
Con la partecipazione di: Doc Airconcrete, Brianza Plastica, HP, Isotex, Innova, DPS Floor, Gerflor, Bio-Safe, Geberit, Ideal Standard, Finstral, EdiliziAcrobatica, Cantori, Campigli Legnami, Berner, Isotecnica, Bioisotherm, GEAL by BeL Chimica, Isopan, Silla, Nuova Siga, Gruppo ESSE.
 
Partner: Agorà
Sito ufficiale: http://tour.edilportale.com/
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

)