Carrello 0
Lo spazio comune moderno
EVENTI

Lo spazio comune moderno

Fino al 20 luglio per visitare la mostra dedicata a Santiago del Cile negli spazi dell'ex-Cotonificio veneziano

09/07/2018 - Qual è la relazione tra l’architettura e la politica abitativa?
La mostra "Lo spazio comune moderno: Santiago del cile un opportunità di progetto" visitabile fino al 20 luglio nella sala espositiva Gino Valle dell' ex cotonificio veneziano, esplora questa complessa relazione per chiarire il modo in cui l'apparato statale, con le sue istituzioni e le sue leggi, ha scolpito nel mezzo secolo la città di Santiago del Cile in cui viviamo oggi.
 
Questo lavoro di carattere interdisciplinare è stato condotto attraverso la sovrapposizione di aspetti legislativi con questioni di storia e architettura urbana.
 
La mostra espone progetti in cui lo spazio collettivo, che si afferma legalmente dei primi decenni del XX secolo, si consolida a metà del secolo scorso e forma nuovi modelli urbani, capaci di trasformare grandi porzioni della città di Santiago dandogli un’immagine metropolitana. Lo spazio collettivo è qui considerato come lo spessore che si trova tra due linee di proprietà: la proprietà privata delle abitazioni e proprietà pubblica della strada; uno spazio comune a tutte le case e appartamenti che costituiscono un complesso residenziale. Pertanto, è uno spazio di co-proprietà e coesistenza. Lo spazio collettivo ha svolto un ruolo sempre più rilevante fino a diventare, negli anni '60, il vero protagonista della metropoli che si stava costruendo.
 
A questo studio storico, si associa la variabile progettuale presentando sei proposte sviluppate da giovani studi di architettura cileni che intervengono gli spazi comuni dei principali complessi abitativi di Santiago. Queste proposte costruiscono nuovi scenari, in certi casi utopici, ma sempre comunque suggerenti, che contribuiscono ad aprire un dibattito tanto urbano come architettonico sulle necessità della vita metropolitana del ventunesimo secolo.

a cura di:
Umberto Bonomo
Direttore del Centro del Patrimonio Culturale UC - Università Cattolica Santiago del Cile

Andrea Ambroso
dottorando in composizione architettonica, Università Iuav di Venezia
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati