Carrello 0
Lo sguardo dell'architetto sul territorio di Venezia
CONCORSI

Lo sguardo dell'architetto sul territorio di Venezia

Un concorso video per reinventare nuovi spazi di vita nel nostro territorio

13/08/2018 - In occasione di Biennale di Architettura 2018, gli architetti sono invitati a volgere il loro sguardo verso le piazze, gli edifici vuoti, le aree verdi, gli spazi che devono ritrovare il valore della condivisione. 

La call è l'invito ad osservare il territorio, individuare uno spazio e immaginarne una valorizzazione, un uso comune utile al miglioramento della qualità della vita nel territorio della Città Metropolitana di Venezia: può essere uno scorcio urbano, un'architettura, una strada, un'area verde, che "l'occhio dell'architetto" rivela per generare nuove opportunità, nuove relazioni. 

La costruzione della mappa dei luoghi si protrarrà fino al 30 ottobre 2018. 

Coloro che intendono partecipare devono rispondere alla call e inviare un video della durata di un minuto e mezzo che documenti e interpreti uno specifico spazio, un luogo, posti nel territorio metropolitano, proponendone un possibile riuso che migliori la vita della collettività. 

Il video può essere narrativo o descrittivo, può avvalersi di una voce di sottofondo; il video può essere accompagnato da un testo con didascalie che scorrono, o essere costituito solo da immagini. 

E' indispensabile che contenga l'indicazione del luogo in mappa. 

Una commissione dell'Ordine verificherà i materiali presentati che verranno esposti nel Padiglione Venezia alla 16° Biennale di Architettura con indicazione di coloro che hanno fatto la proposta. 
I materiali, in relazione alla significatività dei temi trattati, potranno essere oggetto di dibattito in eventi organizzati durante il periodo di apertura della Biennale. 


Iscrizioni aperte fino al 30 ottobre su:
www.ordinevenezia.it
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati