Carrello 0
ARCHITETTURA

Tutto pronto per l’apertura del V&A Dundee

di Rossana Vinci

Il nuovo tempio di arte e design firmato Kengo Kuma inaugura il 15 settembre

14/09/2018 - Dal 15 settembre ci sarà un motivo in più per fare un viaggio in Scozia. Sta per inaugurare infatti, nella città di Dundee, il distaccamento scozzese del celeberrimo museo Victoria&Albert Museum di Londra, con un magnifico spazio creato dal maestro giapponese Kengo Kuma.
 
Una costruzione massiccia e irregolare con le facciate frastagliate a ricordare le scogliere della costa orientale, affacciata direttamente sul fiume Tay. Costruito con lastre prefabbricate in cemento, l'edificio proposto dal team di Kuma appare privo di spigoli se osservato da lontano. Le colonne saranno montate in loco per realizzare una struttura gradualmente risegata, rivestita in pietra ricostituita con materiali locali. 
 
"Si tratta di un edificio che con la sua bellezza spingerà i visitatori a tornare a visitare il museo più e più volte. Il progetto dimostra una chiara comprensione del tessuto cittadino e offre nuove occasioni per ‘vivere’ il fiume Tay. Siamo di fronte a un’opera che ha il potenziale per essere uno degli edifici più interessanti d'Europa", ha dichiarato Lesley Knox, presidente del V&A Dundee
 
Il nuovo contenitore culturale sarà luogo di promozione per il design scozzese del ventesimo e ventunesimo secolo e, contestualmente, accoglierà le grandi mostre internazionali itineranti, facendo di Dundee una delle nuove mete del turismo culturale europeo.
Accanto alle gallerie espositive ci sarà uno spazio importante dedicato al "design in action", dove i visitatori potranno fare esperienza diretta degli strumenti della progettazione e della creatività. Ma il V&A di Dundee sarà anche un luogo dove incontrarsi, rilassarsi, pranzare e fare shopping. 

Si comincia con una grande mostra dedicata alla navigazione transoceanica, Ocean Liners: Speed & Style (in programma dal 15 settembre al 29 febbraio 2019), con oltre 250 oggetti, memorabilia, sculture, modellini di navi storiche, pezzi di modernariato, fotografie d’epoca, locandine di film e abiti. Ma ci sarà ovviamente anche la collezione permanente, dedicata al design made in Scotland: le Scottish Design Galleries (accessibili gratuitamente), saranno il fiore all’occhiello dell’offerta espositiva, per permettere ai visitatori di conoscere la vera cultura del posto, con ceramiche e videogame, abiti e arredi, dai gioielli alla moda, fino all’architettura.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa