Carrello 0
AZIENDE

ALPAC per domani, la casa del futuro

di Alpac

Dove modularità e benessere si incontrano

28/09/2018 - Portavoce dei cambiamenti culturali, demografici e sociali, l'architettura concentra oggi la propria attenzione soprattutto nello sviluppo di nuove soluzioni abitative che vadano incontro ai moderni stili di vita e alle esigenze di una popolazione in costante aumento. Strutture leggere, duttili, modulari, realizzate off-site: è l'edilizia prefabbricata il trend che caratterizza la progettazione del futuro, sempre più orientata al recupero del costruito attraverso la realizzazione di spazi abitativi flessibili, assemblabili e disassemblabili e, soprattutto, autonomi dal punto di vista energetico.

Proprio per dare risposta concreta a queste nuove evoluzioni in ambito architettonico il Ministero dell'Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare ha indetto il concorso "ECO_LUOGHI 2018: case per un abitare sostenibile", volto a stimolare il dibattito sui temi della riconversione e riqualificazione dei territori italiani e a promuovere una progettazione rispettosa del paesaggio.

Progetto vincitore del concorso, domani è la casa sostenibile che propone un nuovo modello di spazio abitativo leggero, modulare e prefabbricato, capace di inserirsi in contesti preesistenti. Firmata dagli architetti Andrea Rinaldi e Roberta Casarini, è esposta al MACRO Testaccio di Roma fino al 20 ottobre 2018, dove è stata realizzata come un vero e proprio prototipo abitabile.

Tra i sostenitori di domani anche ALPAC, leader nel settore dei sistemi isolanti per il foro finestra, che fin dal principio, grazie alle soluzioni prefabbricate per finestre, ha fatto dell'edilizia off-site uno dei suoi asset principali, sposando al contempo la filosofia del costruire in modo sostenibile. "Questo progetto – spiega Luciano Dalla Via, CEO dell'azienda – rispecchia pienamente la nostra visione di edilizia intelligente, che punta a creare spazi di vita sempre più confortevoli e sostenibili attraverso un nuovo modo di costruire, responsabile e attento all'efficienza energetica. Per questo abbiamo deciso di sostenerlo, realizzando soluzioni ad hoc per la gestione del foro finestra e per il ricambio dell'aria indoor che potessero creare un reale valore aggiunto, sia dal punto di vista delle performance tecnico-prestazionali che da quello del benessere abitativo."

Il progetto
Domani non è una semplice abitazione, ma un progetto dinamico che si propone di esplorare le nuove frontiere dell'edilizia sostenibile: essenzialità, modularità e circolarità delle risorse. L'intuizione è quella di intervenire sugli edifici preesistenti attraverso aggiunte ed estensioni volumetriche che aumentino la densità abitativa degli spazi urbani, che si inseriscano con discrezione nel territorio e che allo stesso tempo ripaghino l'intervento di riqualificazione.
Ideato in moduli di 1,80 x 4,50 metri lineari utilizzando i principi della progettazione a strati, dove ogni strato risponde ad una specifica esigenza, domani è uno spazio abitativo leggero, componibile e scomponibile, adattabile nel tempo ed economicamente circolare. Ogni strato è concepito per avere una sua specifica durata: la struttura è la parte più longeva, a cui seguono l’involucro esterno, il rivestimento interno, gli impianti e infine gli arredi. Ogni livello al termine del proprio ciclo di vita può essere riconvertito o riutilizzato in un’idea di ciclo economico virtuoso che minimizza la produzione di rifiuti.
Domani è una vera e propria casa del futuro al cui interno non esistono suddivisioni funzionali, ma attrezzature e arredi fruibili informalmente, e dove la scelta di tecnologie efficienti restituisce un sistema completamente sostenibile ed autonomo. Dalla presenza di binari elettrificati che permettono la gestione portatile della corrente all’inserimento di una tecnologia a scomparsa nella parete per il riscaldamento e la climatizzazione, fino all’integrazione di sistemi di Ventilazione Meccanica Controllata puntuale per il ricambio dell'aria indoor, domani evolve in funzione dei flussi di aria, acqua, luce, energia e persone. 

Le soluzioni ALPAC
Per la corretta gestione del foro finestra di domani sono stati progettati su misura dei sistemi isolanti monoblocco ALPAC autoportanti, specifici per l'installazione su muratura a secco, attrezzati con speciali soluzioni per garantire la tenuta meccanica del serramento e dotati di predisposizioni esterne per alloggiare il rivestimento in Krion® che avvolge l'intero modulo abitativo. Prodotti prefabbricati off-site e progettati su misura, i monoblocchi ALPAC possono essere installati in qualsiasi contesto murario e ospitare qualunque tipologia di serramento. Tutte le criticità legate al giunto finestra possono così essere facilmente gestite, riducendo tempi, rischi e costi della lavorazione in cantiere. Queste soluzioni, inoltre, garantiscono elevate performance sia in termini di isolamento termico che acustico.
 
I monoblocchi integrano un sistema di Ventilazione Meccanica Controllata puntuale (modello COMPACT) che consente il costante ricambio dell'aria indoor anche a finestra chiusa. "L'eccellenza della salubrità dell'aria indoor è uno degli elementi distintivi dei nostri sistemi di ventilazione", spiega Dalla Via. "Grazie ai filtri F7 di ultima generazione – presenti in tutte le nostre unità – ai sensori VOC, CO2 e di umidità, la qualità dell'aria nell'ambiente viene costantemente monitorata e il sistema VMC adegua automaticamente il proprio funzionamento per riportare le condizioni indoor all'interno di parametri ottimali per la salute delle persone". Inserita all'interno del monoblocco, la VMC decentralizzata ALPAC permette la gestione della qualità dell'aria stanza per stanza, migliorando il comfort abitativo ed evitando canalizzazioni. Integrata, inoltre, al sistema domotico della casa, è gestibile sia attraverso l'elegante cover in plexiglass che tramite l'app ALPAC Living.
La fornitura di ALPAC comprende, in anteprima assoluta, anche un impianto a scomparsa nella parete, che permette la climatizzazione e il riscaldamento del modulo abitativo.
 
"Il nostro sforzo quotidiano in termini di ricerca e sviluppo – continua Dalla Via – è quello di realizzare prodotti smart, che da un lato risolvano in modo semplice ed efficace le problematiche del foro finestra e dall'altro garantiscano le migliori prestazioni in termini energetici. La nostra attenzione è costantemente rivolta al miglioramento del benessere abitativo delle persone e per questo ci impegniamo nel creare soluzioni che possano davvero elevare la qualità della vita in casa."

ALPAC S.r.l. Unipersonale su Edilportale.com
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui