Carrello 0
Al via a Milano il 'Concorso Farini'
CONCORSI

Al via a Milano il 'Concorso Farini'

di Cecilia Di Marzo

Rigenerazione degli Scali Farini e San Cristoforo

23/10/2018 - FS Sistemi Urbani (Gruppo FS Italiane) e COIMA sgr (società leader in Italia nell’investimento, sviluppo e gestione di patrimoni immobiliari per conto di investitori istituzionali internazionali e domestici) hanno bandito il Concorso Farini, il concorso internazionale avente ad oggetto la redazione del Masterplan di rigenerazione degli scali ferroviari dismessi di Farini e San Cristoforo.

Il masterplan dovrà offrire soluzioni convincenti e attuabili per la trasformazione e riconversione degli spazi non più utilizzati per le attività ferroviarie a Milano Farini e Milano San Cristoforo. Il termine per la presentazione delle candidature dei lavori è il 23 novembre 2018.

Il “Concorso Farini” si inserisce nell’Accordo di Programma sottoscritto nel 2017 da Comune di Milano, Regione Lombardia, Ferrovie dello Stato Italiane (con Rete Ferroviaria Italiana e FS Sistemi Urbani) e Savills Investment Management (oggi COIMA) per la riqualificazione dei sette Scali ferroviari dismessi (Farini, Porta Romana, Porta Genova, Greco-Breda, Lambrate, Rogoredo, San Cristoforo), che insieme occupano una superficie di 1 milione e 250mila metri quadrati, di cui circa 200mila rimarranno a funzione ferroviaria. Si tratta del più grande piano di rigenerazione urbana che interesserà Milano nei prossimi 20 anni, uno dei più grandi progetti di ricucitura e valorizzazione del territorio in Italia e in Europa.

La partecipazione è aperta a Gruppi di progetto composti da architetti e ingegneri, che si avvarranno di altre professionalità, con particolare riferimento alle competenze inerenti almeno all’urbanistica, al paesaggio, al trasporto su ferro e alla mobilità, all’ambiente e alla fattibilità economica.

La prima fase del concorso, in forma palese, ha il fine di selezionare tra i candidati un numero di Gruppi di progettazione fino a cinque.

La seconda fase, in forma anonima, ha il fine di selezionare, tra i Masterplan dei Gruppi di Progettazione partecipanti a questa fase, il progetto vincitore. Ai partecipanti selezionati che consegneranno il Masterplan verrà riconosciuto un rimborso spese di 25.000 euro  comprensivo di oneri e tasse.

Al vincitore verrà riconosciuto un importo pari a 50.000 euro, comprensivo di oneri e tasse, che includerà l’adeguamento/modifica del Masterplan presentato anche alla luce degli esiti del dibattito pubblico. Una Commissione Giudicatrice, che sarà nominata e resa pubblica dopo il deposito delle candidature, è responsabile delle attività di scelta e selezione.

Il termine per la presentazione delle candidature dei lavori è il 23 novembre 2018.

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Come cambia l’edilizia italiana: le tecnologie Leggi i risultati