Carrello 0
AMBIENTE

Il Lazio adotta il nuovo sistema informativo territoriale

di Alessandra Marra

La nuova piattaforma contiene le informazioni cartografiche e un database con informazioni geolocalizzate su edifici e vegetazione

29/11/2018 – Nel Lazio sarà più semplice gestire le informazioni cartografiche e georeferenziare i manufatti.
 
La Regione, infatti, ha adottato il nuovo Sistema Informativo Territoriale, realizzato dall’amministrazione grazie ad un investimento di 4 milioni di euro.
 

Sistema informativo territoriale del Lazio

Il nuovo Sistema informativo si compone di due strumenti: una piattaforma unica per la gestione delle informazioni cartografiche e un database geotopografico, contenente informazioni geolocalizzate su strade, edifici, vegetazione, elementi idrici, conforme agli standard nazionali ed aggiornato al 2014 sulla base delle immagini realizzate da AGEA con sorvoli aerei del territorio regionale.
 
In particolare, la nuova piattaforma unica è costituita da un Geoportale, all’interno del quale è possibile trovare tutti i dati geografici, urbanistici e paesaggistici pubblicati dalla Regione Lazio, nonché i servizi per la loro gestione.
 
Il database geotopografico, invece, è una rappresentazione su mappa di una moltitudine di oggetti presenti sul territorio, sia naturali, come fiumi, boschi e laghi, che artificiali, come strade ed edifici. Questa mappa è fondamentale per l’analisi del territorio e garantisce diversi aspetti, come la completezza delle informazioni e la precisione dei dati che vengono forniti.
 

Informazioni cartografiche e georeferenziate: soddisfazione del Lazio

Alla presentazione del nuovo servizio l’assessore all’Urbanistica, Massimiliano Valeriani ha dichiarato: “La positiva collaborazione tra gli uffici regionali e la società Laziocrea ha permesso di realizzare in breve tempo questo nuovo strumento, che consente alla Regione di essere all’avanguardia nei sistemi di informazione territoriale, garantendo maggiore trasparenza e accessibilità alle informazioni di carattere urbanistico e paesaggistico, oltre a fornire la certezza del dato e l’omogeneità dei sistemi di gestione per Comuni e operatori del settore”.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati