Carrello 0
E2 Forum Milano: grande successo di pubblico all’appuntamento con la città del futuro
AZIENDE

E2 Forum Milano: grande successo di pubblico all’appuntamento con la città del futuro

908 visitatori hanno animato le due giornate

07/11/2018 - Il successo della seconda edizione di E2 Forum Milano, la manifestazione organizzata da Messe Frankfurt Italia e promossa da ANIE AssoAscensori presso Frigoriferi Milanesi a Milano, è stato evidente sia per il numero dei partecipanti, in crescita rispetto all’edizione precedente, sia per la qualità delle proposte formative offerte. Questo appuntamento assume un’importanza strategica e unica per tutto il settore Ascensori e Scale Mobili che in Italia nel 2017 ha avuto una crescita di fatturato del +3,5% rispetto all’anno precedente.

 

“L’Italia è il secondo esportatore nel mondo in questo settore”, dichiara Donald Wich, Amministratore Delegato di Messe Frankfurt Italia“Logico quindi puntare sull’Italia per lanciare un’iniziativa di questo tipo che ha trovato in ANIE AssoAscensori un partner competente, sia nel creare un format innovativo che nel costruire i contenuti attorno a questo tema. La tecnologia che alimenta il settore è sempre più evoluta e il focus si sta spostando dal risparmio energetico, driver iniziale dello sviluppo tecnologico nell’ambito dell’edificio, a quello dell’”user experience”, mettendo l’uomo al centro del progetto”.
 

Da Roberto Zappa, Presidente ANIE AssoAscensori e Presidente ELA (European Lift Association) arrivano segnali positivi sull’evoluzione del comparto che presenta elementi maggiormente favorevoli del recente passato. “Al mondo sono installati circa 14,5 milioni di ascensori e il 50% circa è installato in Europa. Il futuro del settore rappresenta per noi una sfida e un’opportunità. Inoltre c’è una forte richiesta di variazione dei parametri di standardizzazione, tema sul quale stiamo lavorando moltissimo, per cercare di stare al passo con la attuale pervasività della digitalizzazione. L’ascensore è essenziale per dare accessibilità agli edifici e alle città e per trasformarle in centri intelligenti. Ecco perché è importante una manifestazione come E2 Forum Milano che rappresenta una grande occasione per la formazione e gli scambi commerciali”

Lo spazio espositivo
L’area espositiva, presieduta da 23 aziende significative del settore, è stata il cuore pulsante della manifestazione, un’agorà tecnologica dove costruttori di ascensori e scale mobili e fornitori di componenti e accessori hanno messo in mostra soluzioni e servizi per il sistema edificio-impianto. “La rinnovata partecipazione di KONE all’edizione 2018 di E2Forum Milano è stata occasione di confronto su temi quali le nuove frontiere della mobilità, le normative legate all’efficienza e alle prestazioni energetiche, la digitalizzazione degli edifici sempre più intelligenti e l’ammodernamento delle città per riqualificarle in termini di comfort, design e sicurezza.
 

E2 Forum Milano si è confermato il contesto più adeguato per conoscere le nuove tendenze e affrontare le imminenti sfide legate alle smart cities. La tecnologia digitale è già esistente – afferma Angelo Bosoni, Amministratore Delegato di KONE – occorre trovare il giusto grado di applicazione anche ad ascensori e scale mobili, oggetti sempre più integrati negli edifici e sempre più connessi con tutti gli altri elementi.”
Apprezzata dai numerosi professionisti presenti (architetti, ingegneri, periti, geometri e amministratori condominiali e immobiliari) l’opportunità offerta da questa piattaforma, occasione di business e networking, ma soprattutto opportunità di aggiornamento tecnologico grazie all’interessante palinsesto convegnistico.
 

“E2 Forum Milano si è presentato al suo secondo appuntamento con un programma tematico molto ben organizzato” afferma Matteo Bonardello, Marketing & Sales and Digital Business Manager di Schindler Italia. “In particolare, la centralità di temi come innovazione e digitalizzazione, accessibilità e smart building, associata alla formula dei panel come momento di condivisione del sapere per gli addetti ai lavori e di aggiornamento per i professionisti, sono stati la vera chiave del successo della manifestazione. Infine, il numero di partecipanti in crescita rispetto all’edizione precedente è stato la conferma di quanta attenzione e importanza aziende e pubblico hanno riconosciuto all’evento”.

Lo spazio formativo
Il Forum apre i lavori con la tavola rotonda, moderata da Silvia Botti, Direttrice di Abitare, che ha visto gli interventi di riconosciuti esperti del settore, un “parterre” di tutto rispetto la cui autorevolezza ha consentito di coniugare tutti gli aspetti della mobilità orizzontale e verticale in rapporto con l’edificio e con la città. In particolare, Alessandro ScandurraStudio Architettura ha definito l’edificio intelligente come “quello che è in grado di mettere in relazione tra loro le cose e le persone con le cose. È fatto sempre più di parti che reagiscono con l’individuo. Deve quindi avere caratteristiche di sostenibilità e di economicità e deve risolverci problemi senza accorgercene”.

“Un edificio intelligente – e quindi le tecnologie in esso presenti – deve invecchiare bene e invecchiare poco. Inoltre qualunque componente dell’edificio non ha logica se non dialoga con l’insieme” ha precisato Emilio Faroldi, Professore Ordinario di Tecnologia dell’Architettura e ProRettore del Politecnico di Milano con un ovvio riferimento a cosa debba essere oggi e sempre più in futuro l’ascensore. “Smart è ciò che funziona intelligentemente ma che lo fa con continuità nel tempo”. È quindi centrale il tema della variazione delle esigenze da parte dell’utenza e della manutenzione.
 

Non a caso Francesco Burrelli, Presidente Nazionale ANACI, ha messo in evidenza le differenti esigenze connesse con l’installazione di nuove tecnologie negli edifici nuovi e in quelli esistenti: “Ad oggi sullo svecchiamento degli impianti si è fatto pochissimo e la rottamazione è avvenuta su molti fronti ma non ha mai riguardato gli ascensori. Un’elevata percentuale di questi non è assolutamente adeguata agli standard attuali”. La manutenzione e l’uso di nuove tecnologie dovrebbero essere quindi considerati come elemento chiave, così come molte delle soluzioni presentate a E2 Forum Milano.
 

Le sessioni tecniche tenutesi dalle aziende partecipanti hanno affrontato temi assolutamente interessanti in vista di come sarà la città del futuro. “Per disegnare le città del futuro è indispensabile coinvolgere tutti i protagonisti del settore e creare una base culturale nuova e visionaria” dichiara Daniele Magni di thyssenkrupp Elevator Italia, “destinata a cambiare radicalmente il concetto di mobilità urbana. E2 Forum Milano rappresenta per noi una tappa fondamentale, che oltre l’ottica di crescita e sviluppo della nostra azienda, costituisce il luogo ideale dove confrontarsi sulle sfide che ci aspettano in termini di mobilità, sicurezza, innovazione ed energia”.
 

L’affollato convegno di CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano), presentato dai Segretari Tecnici del Comitato, ha fatto il punto sui requisiti normativi e funzionali degli impianti elettrici smart mettendo in luce le importanti novità normative in materia. I due convegni a cura de Il Quotidiano Immobiliare hanno raccontato storie ed esperienze dei protagonisti della filiera del Real Estate nell’incontro “Le persone come driver proattivi del centro commerciale” e fatto il punto sulle novità tecnologiche che rappresentano il costruito del domani nel seminario del secondo giorno “Il costruito e il bisogno innovativo della tecnologia”.

Il workshop dedicato al BIM e alla digitalizzazione dei prodotti, organizzato da Archiproducts, ha registrato grande interesse. La nuova tecnologia costituisce, infatti, un’ineguagliabile strumento di collaborazione tra le differenti figure coinvolte nelle fasi progettuali, di realizzazione e di gestione dell’opera.

Grande interesse e partecipazione di pubblico al convegno “Slow Moving Landscape 2.0” a cura di Paysage Topscape che ha visto il confronto tra amministratori pubblici e progettisti sullo studio di forme alternative di percorsi dolci per ripensare in modo sostenibile le forme di mobilità a scala urbana.
 

Due momenti interamente riservati agli amministratori condominiali e immobiliari (ANAPI e ANAPIC) hanno concluso le due intense giornate del forum che hanno rilevato l’interesse di tutti gli operatori della filiera per l’appuntamento di riferimento del settore. 

Costantino Aldé, Amministratore Delegato di Otis, ha dichiarato “I convegni di E2Forum hanno contribuito a delineare le prospettive di sviluppo del nostro settore, attraverso gli interventi delle società leader partecipanti. Per Otis, il focus è stato sugli investimenti in innovazione per nuove forme di risparmio energetico, accessibilità e sicurezza, connettività degli impianti e trasformazione digitale dei servizi. Un piacevole momento di incontro e confronto sulla continua evoluzione dell’industria del trasporto verticale”.
 

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Quanto è equo il compenso dei professionisti? Leggi i risultati