Carrello 0
AZIENDE

L’edilizia turistica che rispetta il paesaggio

di BigMat

Il Punto Vendita BigMat di Amantea (CS) partner dell’ampliamento del Grand Hotel La Tonnara

12/02/2019 - Affacciato sul mare cristallino di Amantea (CS), centro turistico della costa tirrenica calabrese, il Grand Hotel La Tonnara è una delle strutture ricettive di riferimento per il turismo della zona grazie alla sua posizione strategica a 30 minuti dall’aeroporto di Lamezia Terme e a 50 km dall’area urbana di Cosenza, immerso in un territorio rinomato per la bellezza dei luoghi ma anche per la presenza di contrade antiche, di castelli e di santuari tutti da scoprire.
 
IL CONTESTO
Amantea è abbracciata da un lato dal litorale a spiaggia ghiaiosa e dall’altro dalla fascia collinare con uliveti, agrumeti, vigneti e boschi.
Alle pendici del promontorio di Coreca, con l’omonima scogliera naturale, si trova la località Tonnara dove sorge l’hotel che ne porta il nome. La località è molto frequentata, soprattutto nei mesi estivi, grazie agli oltre 2 km di affaccio sul mare e alla zona collinare ricca di verde e percorsi panoramici. Dal punto di vista costruttivo sia le case per la villeggiatura sia le strutture alberghiere – a due e tre piani con coperture a falde inclinate miste a terrazzi piani – si inseriscono in modo armonioso nel contesto territoriale; e così è anche per il Grand Hotel La Tonnara che, dal 2016 al 2018, è stato oggetto di un considerevole ampliamento per incrementarne la capienza grazie alla costruzione di una nuova struttura adiacente a quella esistente, che si fonde in modo sostenibile con la luce e la bellezza del paesaggio marino.
 
LA STRUTTURA DELL’HOTEL
Gestito da oltre 30 anni dal signor Giuseppe Perri e dalla sua famiglia, il Grand Hotel La Tonnara domina sull’intero promontorio occupando una superficie di circa 2mila mq totali di cui 600 mq coperti. La struttura ricettiva esistente, articolata in vari blocchi edilizi che comprendono sia gli spazi della ristorazione sia le aree dell’albergo, è cresciuta nel tempo attraverso varie fasi progettuali e rappresenta oggi uno dei complessi alberghieri più apprezzati della zona con 38 camere di varie tipologie (di cui 3 suite) che possono ospitare circa 90 persone offrendo il massimo comfort in ambienti insonorizzati e climatizzati. Tra i diversi servizi anche un wellness center, una palestra e due sale ricevimenti. L’edificio dell’hotel presenta una struttura portante in muratura e cemento armato che si eleva su due e tre piani fuori terra, con copertura in parte a falde inclinate e in parte a terrazzo. Negli spazi circostanti si trovano piscina, parcheggi e viali, il tutto contornato da piante ed essenze mediterranee
 
LA NUOVA STRUTTURA
Nell’area retrostante l’ampio giardino, a ridosso del viale d’ingresso del complesso alberghiero, è stato realizzato l’ampliamento con due nuovi corpi di fabbrica i quali, ciascuno con tre livelli fuori terra e un piano interrato, risultano comunicanti e uniti tra loro dal vano scala e dall’impianto ascensore posti al centro. Il piano interrato è adibito a posteggio auto e a deposito mentre i piani terra, primo e secondo, ospitano le 20 nuove stanze fornite di comfort e impianti tecnologici all’avanguardia, arredi in materiali ecologici e dotate di terrazzi privati con affacci verso il litorale costiero. Attraverso un ballatoio esterno, che corre su tutto il fronte Est dell’edificio si raggiungono i piani superiori e in copertura è stato ricavato un terrazzo panoramico di 400 mq con pavimentazione in grés e al quale gli ospiti possono accedere per godere di una suggestiva vista. Sempre sul terrazzo, nella zona adiacente il vano scala, sono inoltre state sistemate delle tettoie per i locali tecnici.
 
L’INTERVENTO E I MATERIALI
Le linee guida dell’intero progetto – curato dall’architetto Tarquinia Alfano, direttore tecnico e titolare dello studio di progettazione Progetal Sas – sono state la sostenibilità ambientale, con l’uso di materiali e di tecnologie ecologicamente compatibili, e la particolare attenzione al contenimento energetico. L’opera è costituita in c.a. per le strutture interrate (una scelta obbligata per le problematiche tecniche del sito) e «per la restante parte è stata realizzata una struttura portante in legno adottando il sistema costruttivo X-Lam che ha interessato tutti i tre piani fuori terra riservati alle camere» dichiara l’architetto Alfano. La scelta di questo sistema costruttivo è stata dettata dai molteplici vantaggi offerti come la riduzione dei costi energetici, l’elevato comfort acustico e le ottime prestazioni antisismiche ma anche per la flessibilità dal punto di vista architettonico. «Una costruzione X-Lam unisce alla richiesta di comfort e sostenibilità i pregi della prefabbricazione, ovvero un maggior controllo del processo produttivo industriale, delle materie prime, dei manufatti e delle attività di cantiere – sottolinea la progettista e direttrice lavori –. Le opere in cantiere sono veloci e poco rumorose, i pannelli sono stati consegnati già pronti per il montaggio, il taglio e le rifiniture sono stati quindi allestiti per il rivestimento a cappotto e per l’intonaco finale colorato, con un risparmio di tempi e di costi».

Al Punto Vendita BigMat Alfano di Amantea, riferimento per i progettisti e i costruttori della zona di Cosenza, è stata affidata la consulenza tecnica per la struttura X-Lam e la fornitura dei materiali.

«Abbiamo studiato con cura l’aspetto strutturale del nuovo edifico – conferma Rocco Alfano, titolare di BigMat Alfano –, il nostro staff tecnico composto da due ingegneri e un geometra ha fornito supporto sia durante la progettazione sia nella fase esecutiva». Per realizzare un adeguato isolamento termico è stato scelto il sistema d’isolamento a cappotto con pannelli in lana di vetro Clima34 G3 di Saint-Gobain Isover e data l’importanza fondamentale dell’acustica nelle strutture alberghiere «ci siamo affidati a prodotti di qualità posati a regola d’arte per assicurare il perfetto comfort acustico» osserva sempre Alfano.

Il solaio di copertura è, infatti, stato adeguatamente isolato applicando un materassino isolante ed è stato rifinito con canali di gronda incassati. La nuova terrazza ricavata sul tetto della struttura è stata opportunamente impermeabilizzata con la guaina Index Testudo 16 e tra i materiali, forniti sempre da BigMat Alfano, anche il sistema a secco di Saint-Gobain Gyproc per realizzare divisori e contropareti delle nuove stanze e, infine, la ferramenta per l’edilizia in legno di HOLZ TECHNIC di Rothoblaas. Per un’ottimale resa nel tempo, soprattutto considerando la vicinanza al mare, sono stati utilizzati intonaci e malte traspiranti con elevata resistenza all’abrasione e agli agenti atmosferici. Per la colorazione delle facciate sono state preferite tonalità chiare e vivaci; i vani scala sono stati schermati con dei frangisole costituiti da doghe orizzontali fisse e/o orientabili, montate su una struttura autoportante in alluminio elettro colorato. Elementi architettonici di importanza bioclimatica sono inoltre le logge e i porticati, «realizzati per creare spazi intermedi tra esterno e interno, dotati di microclimi propri e sfruttabili sia in estate per il fresco sia in inverno per la posizione soleggiata. Sempre in ottica di comfort ambientale e risparmio energetico è stato studiato l’orientamento dell’edificio per una ventilazione e un’illuminazione naturali» sottolinea Tarquinia Alfano.
 
GLI ESTERNI
Nella zona outdoor del nuovo fabbricato sono state ricavate delle aree a giardino e a prato con bordure fiorite monocromatiche e cespugli sempreverdi. L’uso del verde contribuisce alla regolazione del microclima e migliora la schermatura dell’edificio fungendo anche da filtro acustico e visivo. L’area retrostante è stata riorganizzata per garantire l’uso dei posti auto nel piano interrato. L’assetto progettuale, inoltre, è stato uniformato il più possibile al contesto circostante per uno sviluppo dimensionale sia altimetrico sia planimetrico coerente con l’ambiente circostante.
 
IL RUOLO DI BIGMAT
«Abbiamo un ottimo know-how e specifiche competenze per l’edilizia turistica, collaboriamo spesso con gli studi di progettazione che si occupano di ampliamenti e ristrutturazioni di strutture ricettive che nel nostro territorio non hanno subito un rallentamento, segnale di un’attività turistica ancora cardine per la nostra economia» commenta Rocco Alfano, titolare dell’omonima azienda nata nel 1952 e dal 2005 nel Gruppo BigMat. Tre sono i Punti Vendita sul territorio ai quali si è aggiunto nel 2004 uno showroom di 400 mq. Vasto l’assortimento di prodotti nei 1.600 mq di negozio e 15.000 mq di deposito, disponibile inoltre un servizio di progettazione dedicato al mondo del legno, che si è rivelato fondamentale nell’opera di ampliamento del Grand Hotel La Tonnara. Oltre alla consulenza, tramite lo staff composto da 8 membri, BigMat Alfano realizza sopralluoghi in cantiere, elaborazione di progetti esecutivi, supervisione tecnica per la posa dei prodotti, il noleggio di piccole e medie attrezzature e la produzione diretta di alcuni elementi.
 
IL PROGETTISTA
Tarquinia Alfano • Laureata in Architettura presso l’Università degli Studi di Reggio Calabria, specializzata in bioarchitettura, è titolare di Progetal Sas con sede ad Amantea (CS). Si occupa di nuove costruzioni e della riqualificazione di edilizia turistica, residenziale e commerciale, con particolare attenzione alle strutture in legno. Per l’intervento del Grand Hotel La Tonnara ha realizzato il progetto e seguito tutto l’iter burocratico degli atti abilitativi, ha diretto e curato i lavori con professionalità e dedizione, «nonostante le condizioni logistiche difficili in una zona densamente affollata dai turisti nei mesi estivi, per le quali è stato necessario sospendere i lavori nel 2017, siamo riusciti a portare a termine l’opera rispettando appieno le richieste e le esigenze della committenza».

I NUMERI DELL’INTERVENTO
Tipo d’intervento: ampliamento e ammodernamento della struttura alberghiera Grand Hotel La Tonnara
Luogo: località Tonnara, Amantea (CS)
Superficie totale: 2.000 mq
Imprese esecutrici dei lavori: Besaldo Costruzioni Srl
Montaggio struttura X-Lam: Edil Mak di Massimo Mele
Coperturista: Impersud di Ferdinando Saladino
Lattoniere: Alfano Srl
Posatore strutture in cartongesso: Soc. Coop. Edil Soffitter
Progettista e direttore lavori architettonico: architetto Tarquinia Alfano
Progettista e direttore lavori impiantistica: ingegner Giampiero Casaburi
Tempi d’intervento: da settembre 2016 a luglio 2018
Classe energetica: Classe A2
Materiali forniti da: BigMat Alfano di Amantea (CS)

BigMat Italia su Edilportale.com
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Come cambia l’edilizia italiana: la professione Partecipa