Carrello 0
Al via la call per De Rerum Natura – Renaissance
CONCORSI

Al via la call per De Rerum Natura – Renaissance

L’evento si terrà in Cascina Cuccagna dal 5 al 14 aprile

07/02/2019 - È aperta fino a fine mese la call per esporre presso De Rerum Natura – Renaissance, evento della Design Week 2019 presso Cascina Cuccagna. Con il termine "Rinascimento" il pensiero va subito a un cambiamento di prospettiva che ha portato, sei secoli fa, a una rivoluzione inaudita. L’uomo al centro. L’essere umano che diventa individuo, che dispone di sé, che condivide il potere di scegliere e di creare.

A cinquecento anni di distanza dalla morte di Leonardo, a ridosso delle riflessioni sul geniale lavoro del migliore rappresentante di quel Rinascimento, la Cascina Cuccagna sarà uno spazio di indagine progettuale per comprendere cosa significa oggi mettere l’essere umano al centro della cultura del design.

Costruire un nuovo umanesimo è l’obiettivo più razionale che ci si possa dare. Partendo dal momento presente e dai segnali, anche minimi, di nuove nascite o rinascite.

L’evento, dalla durata di 10 giorni, anticipa di un weekend l’apertura del Fuorisalone, per offrire agli espositori una parentesi di maggiore visibilità.

La call for exhibitors si rivolge a singoli progettisti (designer, architetti, artisti), collettivi, università, aziende, istituzioni, con l’obiettivo di raccogliere progetti dedicati al tema dell’anno.
Il curatore, il designer Matteo Ragni, selezionerà i progetti più affini alla filosofia di De Rerum Natura al fine di costruire il percorso espositivo.

Cascina Cuccagna è un luogo unico a Milano: un’antica corte agricola sopravvissuta nel centro della città, a pochi passi da Porta Romana. Costruita nel 1695, ha riaperto le porte alla cittadinanza nel 2012 a seguito di un restauro conservativo firmato dall’arch. ing. Marco Dezzi Bardeschi, realizzato da Associazione Consorzio Cantiere Cuccagna (l’ente gestore) e finanziato anche da tanti cittadini. La Cascina è un’autentica oasi nel cemento: 4000 mq tra spazi interni, due corti e un ampio giardino. Un centro di produzione culturale e conoscenza condivisa aperto alla cittadinanza, dove prendono vita attività e progetti legati a stili di vita sostenibili, all’alimentazione sana, a produzioni e consumi consapevoli, al riuso e al riciclo, alla riscoperta di saperi, alla solidarietà.

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Sblocca Cantieri e Decreto Crescita, cosa ne pensi? Leggi i risultati