Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Progettazione, alle opere prioritarie Toninelli propone di destinare 30 milioni di euro

di Paola Mammarella

Fondo Investimenti Amministrazioni centrali: stimato un fabbisogno di 19 miliardi di euro per sicurezza del territorio, trasporto pubblico e edilizia sociale e carceraria

Vedi Aggiornamento del 07/03/2019
21/02/2019 – Messa in sicurezza del territorio, trasporto pubblico locale e nazionale, edilizia pubblica e carceraria e infrastrutture. Per il finanziamento di queste iniziative, il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti (Mit) ha chiesto al Ministero dell'Economia e delle Finanze (Mef) che gli siano trasferiti 19 miliardi di euro dal Fondo Investimenti per le Amministrazioni centrali.
 

Fondo Investimenti per le Amministrazioni centrali

Il Fondo, lo ricordiamo, è stato istituito dalla Legge di Bilancio per il 2019 con una dotazione di 43,6 miliardi di euro per quindici anni, dal 2019 al 2033.
 
La ripartizione tra i vari ministeri avverrà sulla base dei programmi presentati. Il Mit ha quindi proposto il suo piano di investimenti. La suddivisione delle risorse avverrà con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.
 

Fondo per la progettazione, chiesti 30 milioni di euro

Il Mit ha chiesto di destinare 30 milioni di euro al Fondo per la progettazione di fattibilità delle infrastrutture e degli insediamenti prioritari per lo sviluppo del Paese.
 
Si tratta del Fondo previsto dall’articolo 202 del Codice Appalti, già finanziato con 490 milioni di euro dal Fondo Investimenti della Legge di Bilancio per il 2017 (L.232/2016).
 

Strade e ferrovie

Secondo le richieste del Mit, una quota consistente delle risorse richieste (8,7 miliardi di euro), andrebbe al Contratto di programma RFI - Investimenti.  Altri 3,2 miliardi di euro dovrebbero rifinanziare il programma Anas “Ponti, viadotti e gallerie Anas”.
 
Chiesti inoltre 1,3 miliardi per il trasporto rapido di massa e 785 milioni per il potenziamento, l’ammodernamento e la messa in sicurezza delle ferrovie regionali. Nel piano di investimenti del Ministero spicca poi un programma di manutenzione straordinaria e interventi per la prevenzione degli incendi nelle metropolitane (224 milioni)
 

Edilizia sociale e carceraria

Il Mit stima un fabbisogno di 673 milioni di euro per il il recupero degli alloggi di edilizia residenziale pubblica di proprietà dei comuni e degli ex IACP.
 
Per la realizzazione, adeguamento e ristrutturazione delle infrastrutture carcerarie sono stati chiesti 112 milioni.
 

Messa in sicurezza del territorio

Con 500 milioni di euro il Mit intende finanziare programmi straordinari di manutenzione della rete viaria di Province e Città Metropolitane.
 
Il piano di investimenti proposto dal Mit prevede anche 202 milioni per interventi urgenti in materia di dissesto idrogeologico, di difesa e messa in sicurezza di beni pubblici.
 

Mobilità sostenibile

Il Mit chiede inoltre di destinare 681 milioni ad un Piano strategico nazionale della mobilità sostenibile e 89 milioni alla realizzazione di nuovi percorsi ciclabili e alla definizione del piano generale della mobilità ciclistica previsto dalla Legge 2/2018.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Come cambia l’edilizia italiana: le tecnologie Leggi i risultati