Carrello 0
AZIENDE

Laterlite per un tetto verde a Firenze

di Laterlite

A Firenze un giardino pensile carrabile con argilla espansa AgriLeca

15/03/2019 - Per realizzare un giardino pensile carrabile in un complesso residenziale a Firenze sono state scelte le soluzioni Laterlite dedicate al verde a base di argilla espansa Leca, prodotto che offre le massime garanzie sotto il profilo meccanico in virtù dell'elevata resistenza ai cicli gelo/disgelo e alla compressione.
 
Negli edifici esistenti è sempre più diffusa l’integrazione progettuale tra vegetazione e architettura. Che si tratti di un giardino pensile intensivo o un sistema a verde estensivo, i "tetti verdi" offrono numerosi vantaggi: contribuiscono a migliorare, offrendo maggiore isolamento e inerzia termica, il comfort termico sia all’interno dell’edificio  che negli spazi aperti circostanti; svolgono funzione drenante controllando il deflusso delle acque meteoriche e riducendo il rischio di allagamenti; dotano l’edificio di nuovi spazi fruibili  ed esteticamente gradevoli.
 
Un interessante esempio di copertura a verde di tipo carrabile è quella di un nuovo complesso residenziale a Firenze in zona L'Isolotto, realizzato dallo studio Vensi, per la realizzazione della quale è stata utilizzata l'argilla espansa Leca, la soluzione più pratica e vantaggiosa tra le "soluzioni a verde Laterlite".

Secondo il disegno progettuale, questo giardino pensile, di circa 300 m² di estensione da realizzare al di sopra del piano adibito ad autorimessa, doveva essere accessibile ai veicoli al fine di ospitare dei posti macchina di pertinenza del condominio. L’azienda Archiverde srl, che si è occupata della realizzazione, aveva quindi bisogno di un prodotto sopratutto resistente come l'argilla espansa Leca, la soluzione ideale per questo tipo di applicazioni.
 
La tipologia di copertura a verde da realizzare ha richiesto una progettazione particolare, che tenesse in considerazione parametri ulteriori rispetto ai consueti, in particolare per quanto riguarda i valori di carico statico.
Innanzitutto, lo spessore complessivo finito del "pacchetto verde", posto sul solaio strutturale, è di 25 cm, con un peso proprio di 280 kg/m2 (vegetazione esclusa). Per la specificità dell'applicazione, è stato posato uno strato di scorrimento, in rotoli di polietilene riciclato, per evitare che il movimento delle gomme degli pneumatici possa rovinare la guina.

Il primo strato è costituito da un pannello bugnato prefabbricato che funge da elemento di drenaggio e di accumulo idrico (spessore 4 cm). Al di sopra di questo, è stato posato un ulteriore strato di drenaggio per compensazione delle quote e per dare maggiore stabilità alla stratigrafia (circa 4 cm di AgriLeca frantumato in pezzatura 5-12), sul quale è stato posta una stuoia con funzione filtrante.
Per lo strato successivo è stata utilizzata una variante del substrato colturale tipico delle soluzioni a verde Laterlite, composta da un materiale di consistenza tra un terriccio convenzionale e uno strato drenante vero e proprio: si tratta di un "sotto substrato colturale" composto principalmente da AgriLeca frantumato 5-12 a cui viene aggiunta una piccola percentuale di parte organica (compost).  Questa soluzione ha la finalità di dare consistenza allo spessore e maggiore compattezza alla stratigrafia nel suo insieme, oltre che contribuire ad alleggerire il peso complessivo del pacchetto verde in modo da ridurre il carico gravante sulla struttura portante.
Sulla superficie così realizzata sono stati posati degli elementi grigliati prefabbricati, modulo 50x50 cm, tipicamente utilizzati nelle pavimentazioni verdi carrabili, e ricoperti poi da ulteriori 5 cm di terriccio convenzionale per la semina del prato.
 
La leggerezza e la resistenza di un materiale naturale quale AgriLeca, unitamente alla facilità e praticità di posa in opera, ne hanno permesso l'approntamento in tempi estremamente rapidi. Il risultato è un giardino pensile carrabile che oltre alla funzionalità per le automobili contribuisce al miglioramento della qualità estetica del nuovo complesso residenziale.

Laterlite su Edilportale.com
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Come cambia l’edilizia italiana: le tecnologie Leggi i risultati