Carrello 0
PROGETTAZIONE

Concorsi di progettazione, RPT mette a disposizione i suoi ‘bandi tipo’

di Alessandra Marra

I bandi saranno presentati alle Regioni il 7 marzo. L’obiettivo è ‘combattere’ la Struttura unica di progettazione

05/03/2019 – La Rete delle Professioni Tecniche ha redatto i Bandi Tipo per i Concorsi di progettazione e per l’affidamento di Servizi di Architettura e Ingegneria.
 
I Bandipredisposti dal Gruppo “Lavori Pubblici” della RPT nel pieno rispetto delle norme vigenti e degli orientamenti pronunciati dall’ANAC e approvati in occasione dell’Assemblea dello scorso 21 febbraio 2019, saranno presentati alle Regioni il prossimo 7 marzo.
 

I bandi tipo di RPT

La RPT ha predisposto questi documenti per offrire alle Stazioni Appaltanti, che operano sul territorio nazionale, regole certe e trasparenti da adottare in modo omogeneo sull’intero territorio nazionale. Ad esempio, viene spiegato in modo chiaro quando ricorrere ad un concorso di idee e quando ad uno di progettazione.
 
I bandi tipo, che sono in linea con il bando 3 varato dall’ANAC, puntano alla centralità del progetto, allo snellimento e la trasparenza delle procedure ed all’apertura del mercato dei lavori pubblici alle strutture professionali medio-piccole.
 

Bandi tipo: la guida alla compilazione

Per facilitare la compilazione dei documenti pubblicati, RPT ha redatto una “Guida ai Bandi” che si articola in due parti:
- la prima è riservata alle modalità di affidamento della progettazione a mezzo dei concorsi ed agli strumenti da utilizzare;
- la seconda parte è riservata alle modalità di affidamento di Servizi di Architettura e Ingegneria, in relazione alle fasce di importo stimato dei corrispettivi posti a base di gara.
 
Nella prima parte, ad esempio, la guida ricorda le regole comuni dei concorsi di progettazione e di idee, i requisiti dei partecipanti e il ruolo del RUP in questo processo.
 
Nella seconda parte vengono descritte le procedure per l’affidamento dei SAI a seconda che l’importo a base di gara sia: inferiore a 40.000 euro, superiore a 40.000 euro e inferiore a 100.000 euro, importo pari o superiore a 100.000 euro.
 

Bandi tipo per 'combattere' la Struttura per la progettazione

Per Rino La Mendola, VicePresidente del Consiglio Nazionale Architetti e Coordinatore del Tavolo Lavori Pubblici della RPT, “il lancio dei bandi tipo ha come principale obiettivo quello di promuovere l’uso di regole certe, omogenee e trasparenti, sul territorio nazionale, nei concorsi di progettazione e negli affidamenti ordinari di Servizi di Architettura e Ingegneria. Regole che puntano a promuovere la centralità del progetto, l’apertura del mercato dei lavori pubblici agli operatori economici medio-piccoli, lo snellimento delle procedure e la trasparenza negli affidamenti.”
 

“Il nostro auspicio - continua - è che le Regioni, come già accaduto in Sicilia, adottino bandi tipo efficaci per l’affidamento di Servizi architettura e ingegneria ai liberi professionisti, segnando così una chiara inversione di tendenza rispetto a quelle politiche che puntano a misure come la “Struttura unica di progettazione” voluta dal Governo Conte. Struttura che, centralizzando la progettazione presso la Pubblica Amministrazione, rischia di soffocare capacità, visioni strategiche e competenze che vengono, invece, esaltate solo dalla concorrenza nelle procedure di affidamento ai liberi professionisti ed in particolare attraverso i concorsi di progettazione”.


 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Come cambia l’edilizia italiana: le tecnologie Partecipa