Carrello 0
RISTRUTTURAZIONE

Tax credit alberghi, sarà esteso a campeggi, villaggi e terme?

di Alessandra Marra
Commenti 2885

Al vaglio del MiPAAFT la proposta di coinvolgere le strutture all’area aperta. Per il bando 2019 c’è tempo fino al 21 marzo per compilare la domanda

Commenti 2885
15/03/2019 – I beneficiari del Tax credit potrebbero allargarsi coinvolgendo anche le imprese ricettive all’aria aperta, come campeggi e villaggi turistici, e le strutture ricettive extralberghiere gestite in forma di impresa, come gli stabilimenti termali.
 
Lo scorso 4 marzo, infatti, in Conferenza Unificata le Regioni e la Direzione generale del Turismo del MiPAAFT hanno discusso della proposta della Regione Marche di estendere i benefici anche ad altre strutture oltre quelle già previste (alberghi e agriturismi). La proposta è stata ritenuta accoglibile dai rappresentanti del MiPAAFT, riservandosi una definitiva valutazione per inserire tali strutture nel prossimo bando del Tax credit.
 

Tax credit alberghi: la proposta delle Marche

Nel documento presentato dalle Regioni al Ministero, su proposta della Regione Marche, è stato chiesto di assegnare il bonus anche agli stabilimenti termali per la realizzazione di piscine termali e per l’acquisizione di attrezzature e apparecchiature necessarie per lo svolgimento delle attività termali.
 
L’assessore regionale al Turismo-Cultura, Moreno Pieroni ha espresso soddisfazione, sottolineando “l’importanza del lavoro che sta facendo la Regione Marche sul tema della riqualificazione delle strutture ricettive, attraverso il finanziamento alle imprese con fondi POR Europei a cui si aggiunge ora questo importante strumento del Tax credit per il quale la Regione si sta impegnando in prima linea in tutte le sedi istituzionali affinché venga esteso il più possibile a tutte le imprese ricettive e in particolare ai Campeggi e ai Villaggi turistici che nella nostra regione rappresentano una realtà molto importante per il sistema turistico.”
 

Tax credit 2019: domande fino al 21 marzo 2019

Ricordiamo che il bando attualmente attivo prevede un bonus del 65% per la riqualificazione di alberghi, villaggi albergo, residenze turistico-alberghiere, alberghi diffusi e agriturismi.
 
Accedono all’agevolazione gli interventi di manutenzione straordinaria, di restauro e di risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, eliminazione delle barriere architettoniche, incremento dell’efficienza energetica, adozione di misure antisismiche, acquisto di mobili e componenti d'arredo destinati esclusivamente alle strutture ricettive.
 
Per accedere ai benefici la domanda deve essere compilata entro il 21 Marzo 2019. L’istanza va presentata esclusivamente online insieme all’attestazione di effettività delle spese sostenute, attraverso il Portale dei Procedimenti. Il legale rappresentante dell’impresa non ancora iscritto deve prima registrarsi sul portale e poi compilare la domanda entro il termine previsto.  
 
Il Click day per l’invio delle domande sarà dalle ore 10:00 del 3 aprile alle ore 16:00 del 4 aprile 2019.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Come cambia l’edilizia italiana: le tecnologie Leggi i risultati