Carrello 0
AZIENDE

Finstral, il materiale trova forma

di FINSTRAL

16/05/2019 - Finstral propone l’innovativa strategia per i propri serramenti partendo dai materiali che prendono forma in una interazione che scaturisce dalle idee e dalle esigenze degli architetti e dei progettisti per personalizzare e comporre la finestra che ciascuno desidera.

Un materiale è tanto versatile quanto lo si considera in grado di esserlo.
E tanto pregiato quanto la sua lavorazione.
E tanto innovativo quanto gli si permette di esserlo.
E tanto bello quanto la forma che gli si conferisce. Comprendere e dare forma ai materiali è un'arte. E una grande responsabilità. PVC, vetro, alluminio, legno e ForRes: ecco i materiali con cui vengono realizzati i serramenti Finstral. Ognuno è combinabile in numerosissime varianti e disponibile in un'ampia scelta di colorazioni.
 
Alluminio
Da più di trent’anni Finstral impiega l'alluminio per realizzare il lato esterno e interno delle proprie finestre. Questo metallo leggero è resistente alle intemperie, di facile pulizia, dura a lungo nel tempo e offre una vastissima scelta di colorazioni e superfici, tra cui numerosi decori ad effetto legno e tutti i 230 colori RAL. L'alluminio mantiene la sua stabilità dimensionale fino a 500 gradi Celsius: questa caratteristica permette di impiegare superfici dalle tinte scure anche sul lato esterno del serramento.
 
Vetro
Senza vetro non ci sarebbero finestre. Gli impianti di lavorazione del vetro a Oppeano (VR), Scurelle (TN) e Gochsheim (Germania) sono tra i più moderni a livello europeo. All'interno degli stabilimenti, con un sistema completamente automatizzato molto efficiente, vengono tagliate su misura le lastre di vetro standard grandi fino a 19 metri quadrati. Successivamente sono sfilettati i bordi e su richiesta sottoposte le lastre a un processo di tempra che rende il vetro estremamente resistente. Superato il rigoroso controllo di qualità eseguito con uno scanner di altissima precisione, le lastre sono pronte per essere assemblate. Per ottenere il vetro isolante si uniscono fino a tre lastre. Anche i distanziali vetro sono di elevata qualità: termoisolati, tagliati a 45 gradi e saldati negli angoli. Così nasce il triplo vetro attualmente più all'avanguardia d'Europa: Max-Valor che unisce i valori isolanti di un triplo vetro con l'elevata trasmissione luminosa di un doppio vetro.

PVC
il materiale Finstral per eccellenza. Da cinquant'anni le finestre Finstral hanno un nucleo in PVC duro: perché il PVC isola alla perfezione, si lascia saldare facilmente assicurando sempre una tenuta perfetta, è duraturo e completamente riciclabile. All'esterno il PVC è molto resistente agli agenti atmosferici, sul lato interno non richiede particolari cure e su entrambi i lati offre numerose possibilità di personalizzazione. Una peculiarità che si trova solo in Finstral: le superfici goffrate e satinate. Anziché incollare pellicole adesive sui profili, in Finstral vengono impresse le rifiniture direttamente nel materiale. Questo procedimento rende le superfici più resistenti, più compatte e meno soggette all'accumulo di polvere. Dalla miscela del PVC in granuli alla sua estrusione, fino al profilo colorato in massa e alla rifinitura delle superfici: in Finstral viene seguita direttamente ogni fase del ciclo produttivo per garantire così standard qualitativi sempre elevati e costanti.
 
Legno
Tutti noi abbiamo un legame particolare con questo materiale naturale che è stato tra i primi componenti edili utilizzati dall'uomo. Finstral propone finestre con rivestimenti interni in legno massiccio di rovere o abete disponibili in 14 diverse colorazioni. Trovandosi sulla parte interna del serramento - e quindi non esposto agli agenti atmosferici - il legno non si deteriora e richiede una manutenzione davvero minima. Nello stabilimento Finstral di Oppeano (VR) è utilizzato legno di provenienza regionale: abete dell'Alto Adige e rovere della Slovenia. Vengono realizzati i profili in legno, tagliati, colorati con vernici idrosolubili ed ecologiche, e infine assemblati per dare forma alla finestra finita. Legno duro o dolce: poiché il nucleo funzionale del serramento è sempre in PVC, la quantità di legno che è utilizzata è minore rispetto a quella impiegata da altri produttori. Il risultato estetico è paragonabile all'aspetto di una finestra realizzata completamente in legno, con il vantaggio che rispetta le risorse naturali del pianeta.

ForRes
ForRes termine coniato da Finstral, dall'inglese "for", "resistant" e "recycling"
Materiale di recupero realizzato da Finstral sulla base della tecnologia Resysta, impiegando i residui della lavorazione dei propri profili in PVC mescolati a bucce di riso.
Per realizzare ForRes Finstral utilizza i ritagli della lavorazione del PVC che si originano durante la produzione delle finestre. Il granulato viene poi mescolato con gli scarti naturali della lavorazione del riso: le sue bucce. Il risultato è un materiale particolarmente duraturo, resistente agli urti e che non si deteriora. La superficie, gradevole al tatto, ha un'estetica porosa e molto naturale. Questo innovativo materiale ha colori davvero stabili, richiede poca manutenzione ed è completamente riciclabile. Finstral è il primo produttore ad aver utilizzato ForRes per la realizzazione di profili interni per serramenti e di persiane scorrevoli esterne.

FINSTRAL su Edilportale.com
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Sblocca Cantieri e Decreto Crescita, cosa ne pensi? Partecipa