Carrello 0
PROFESSIONE

Equo compenso, legge allo studio anche in Molise

di Rossella Calabrese
Commenti 3648

Proposta una norma per la tutela delle prestazioni professionali e il contrasto al ‘lavoro nero’

Vedi Aggiornamento del 03/06/2019
Commenti 3648
22/05/2019 - Ancora una volta le Regioni sono più celeri del Governo centrale nel legiferare in materia di equo compenso. Oggi tocca al Molise: in Assemblea legislativa regionale è stata infatti presentata una proposta di legge finalizzata alla tutela delle prestazioni professionali.
 
La proposta di legge - spiega il comunicato del Consiglio regionale - parte dalla necessità di tutelare la libera professione in un quadro economico preoccupante normando, a livello regionale, la gestione del pagamento dei compensi ai liberi professionisti.
 
Il fenomeno della mancata corresponsione o di forti ritardi nel saldo delle fatture per prestazioni libero-professionali - si aggiunge - è fortemente diffuso, complice una normativa lacunosa che contribuisce a dilatare i tempi dei pagamenti.
 
Partendo da tali considerazioni, la proposta di legge mira a tutelare il giusto compenso dei professionisti e ad eliminare l’evasione fiscale, in quanto scoraggia la prestazione di lavoro senza emissione di regolare fattura, il cosiddetto ‘lavoro nero’.
 
La proposta di legge ha iniziato il suo iter valutativo presso la Commissione consiliare competente; successivamente approderà in Consiglio regionale per la discussione finale.
 
“Da sempre - ha commentato il presidente di Confprofessioni Molise, Riccardo Ricciardi - puntiamo ad una maggiore tutela dei liberi professionisti, una categoria da troppo tempo trascurata e penalizzata. L’auspicio è che l’iter che seguirà la proposta di legge giunga a termine nel migliore dei modi”.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Cosa è cambiato con il decreto SCIA 2? Rispondi al quiz! Partecipa