Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, proposta alla Camera la proroga al 2023
NORMATIVA Superbonus 110%, proposta alla Camera la proroga al 2023
ARCHITETTURA

Terminato il Serpentine Pavilion 2019

di Rossana Vinci

Inaugura oggi il “rifugio per la contemplazione” di Junya Ishigami. Sarà aperto al pubblico fino al 6 ottobre

Ph. © Iwan Baan
20/06/2019 - Il Serpentine Pavilion, l’importante struttura temporanea eretta ogni estate ad Hyde Park di Londra è stata completata ed è pronta per la sua inaugurazione fissata per oggi.

Prendendo ispirazione da un elemento architettonico primitivo quale il tetto, l’architetto giapponese Junya Ishigami ha realizzato il suo Serpentine disponendo i listelli in ardesia a creare un unico tetto a baldacchino che sembra emergere dal terreno di Hyde Park. 
All'interno lo spazio del padiglione è invece intimo come una caverna, un vero rifugio per la contemplazione. 

Descrivendo il padiglione, Ishigami ha dichiarato: "Il progetto gioca con le prospettive dell'ambiente costruito sullo sfondo di un paesaggio naturale, sottolineando una sensazione di naturalezza, come se fosse nata dal prato, simile ad una collina fatta di rocce. Questo è un tentativo di integrare l'architettura tradizionale con metodologie e concetti moderni, al fine di creare in questo luogo un'estensione di scenari mai visti prima. Una perfetta dicotomia tra una pesante presenza in ardesia e una apparenza leggera quasi da poter essere soffiato via dalla brezza, un ammasso di roccia che fluttua quasi come se fosse tessuto".

Dal 2000 la Serpentine Gallery affida ai grandi architetti la progettazione del padiglione e negli ultimi anni il Serpentine è diventato una vetrina molto ambita per gli astri nascenti dell’architettura.
Famoso per le sue architetture sperimentali che interpretano in chiave contemporanea le convenzioni architettoniche tradizionali e riflettono i fenomeni naturali, Ishigami prende il testimone dalla giovane messicana Frida Escobedo, che aveva progettato il padiglione del 2018.

Junya Ishigami (nato nel 1974) ha lavorato nello studio SANAA fino al 2004, anno in cui ha fondato il suo studio a Tokyo Junya Ishigami + Associates. Vincitore del Leone d'oro alla Biennale di Architettura di Venezia nel 2010, è stato acclamato dalla critica per la sua mostra personale alla Fondation Cartier pour l'art contemporain nel 2018. 

Serpentine Pavilion 2019 
dal 21 giugno al 6 ottobre 2019

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
francesco

Anche i cavanei del MonteCaprione potrebbero risorgere grazie ad una simile reinterpretazione ,filosofica ed architettonica

thumb profile
pericle zaghis

una idea innovativa, ma in un parco inglese questa cupola giapponese non la vedo bene.