Carrello 0
NORMATIVA

Sblocca Cantieri, la Lega non ritira l’emendamento

di Rossella Calabrese
Commenti 3644

Resta all’esame del Senato l’ipotesi di sospensione per due anni del Codice Appalti. Seduta rinviata a domattina

Vedi Aggiornamento del 11/06/2019
Commenti 3644
04/06/2019 - Nel vertice di Governo di ieri sera, convocato dal premier Conte per chiedere chiarimenti alle due forze di maggioranza, la Lega si è rifiutata di ritirare l’emendamento che sospende per due anni il Codice degli appalti.
 
Pare che, di fronte alla ferma opposizione del viceministro leghista all’Economia, Massimo Garavaglia, di mettere in discussione la proposta emendativa - non concordata ma presentata nei giorni ‘a sorpresa’ - il Presidente del Consiglio abbia deciso di chiudere la riunione, dopo meno di un’ora dal suo inizio.
 
Senza contare che l’appello del premier Conte alle forze politiche, affinchè smettano di litigare e si concentrino sul programma di Governo, lanciato poco prima in conferenza stampa, è caduto nel vuoto.
 
Resta dunque all’esame dell’Aula del Senato la proposta di sospendere per due anni il Codice Appalti e di avere, fino al 2020: appalto integrato, subappalto senza limiti, procedura negoziata fino a 1 milione, manutenzione su progetto definitivo e più discrezionalità delle stazioni appaltanti.
 
Ma i tempi si allungano: l'esame del ddl di conversione era calendarizzato per questa mattina alle 9.30. Pochi minuti dopo l'inizio della seduta, il capogruppo M5S al Senato, Stefano Patuanelli, ha chiesto di rinviare di 24 ore la discussione in Aula. La presidente Elisabetta Casellati ha aggiornato i lavori a domattina.

I tempi per la conversione in legge del DL Sblocca Cantieri sono strettissimi: il testo è ancora in Senato e dovrà passare alla Camera, tutto entro il 17 giugno.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Cosa è cambiato con il decreto SCIA 2? Rispondi al quiz! Leggi i risultati