Carrello 0
BIM NEWS

Riqualificazione sismica, bandi da 13,5 milioni di euro in Lazio e Sicilia

di Alessandra Marra
Commenti 3181

Dal Demanio gare per audit energetico e sismico su 162 immobili tra cui Palazzo Madama e Viminale

Commenti 3181
30/08/2019 – Proseguono le operazioni legate al Piano di riduzione del rischio sismico degli immobili dello Stato ad opera dell’Agenzia del Demanio.
 
Sono state, infatti, pubblicate due gare, una in Sicilia e l’altra nel Lazio.
 

Audit sismico-energetico: in Sicilia bando da 5 milioni

Il bando prevede l’affidamento dei servizi di verifica di vulnerabilità sismica, audit energetici, rilievi tecnici e progetti di fattibilità tecnico-economica (PFTE) degli immobili, per un importo complessivo a base d’asta pari a 5.060.113,99 euro.
 
Si tratta di 8 lotti che riuniscono 47 edifici, alcuni dei quali sono da considerarsi di pregio. I beni si trovano nelle province di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa e Trapani. Tra i beni di maggiore pregio si evidenziano la caserma “G. Guccione” Compagnia Carabinieri a Caltanissetta, il Palazzo delle Finanze a Catania, il Palazzo di Giustizia a Messina e infine, a Palermo, la caserma Lungaro Porrazzi e Villa Palagonia – Istituto Penale per Minorenni.
 
Il termine per la presentazione delle offerte, che avverrà tramite sistema telematico, è il 13 settembre 2019 alle ore 12, mentre la gara si terrà il 26 settembre 2019, a partire dalle ore 10, negli Uffici della Direzione Regionale Sicilia a Palermo.
 
Il criterio di aggiudicazione è l’offerta economicamente più vantaggiosa. Si segnala, inoltre, che ciascun concorrente potrà presentare un’offerta per un numero massimo di due lotti.

Tutti i dettagli sul bando e la relativa documentazione sono disponibili nella sezione Gare e aste dell’Agenzia del Demanio.
 

Riqualificazione sismica: il bando nel Lazio

La gara prevede l’affidamento dei servizi di verifica di vulnerabilità sismica, diagnosi energetica, rilievi tecnici da realizzare in modalità BIM, oltre alla redazione di un Piano di Fattibilità Tecnica ed Economica (PFTE). 
 
In totale saranno interessati 17 compendi immobiliari, a loro volta composti da un totale di 115 edifici distribuiti in tutta la città per un importo complessivo a base di gara di 8.651.633,97 euro.

Tra gli immobili coinvolti anche gli edifici storici che ospitano importanti istituzioni: Palazzo Madama, sede del Senato; il Viminale, sede del Ministero dell’Interno; la sede della Corte dei Conti di via Baiamonti; la Caserma Alessandro Negri di Sanfront che ospita il Reggimento Corazzieri; la caserma della Guardia di Finanza Raffaele Cadorna di via dell’Olmata; la sede dei Carabinieri Forestali in via G. Carducci.
 
Il termine per la presentazione delle offerte, che dovrà avvenire tramite sistema telematico, è fissato per il 2 ottobre prossimo alle ore 12.00. Il criterio di aggiudicazione è l’offerta economicamente più vantaggiosa.
 
Tutti i dettagli sul bando e la relativa documentazione sono disponibili nella sezione Gare e aste dell’Agenzia del Demanio.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Il programma del Governo Conte bis. Come realizzarlo? Partecipa