Carrello 0
NORMATIVA

Indici di affidabilità fiscale, con le modifiche di ferragosto bisognerà ricalcolarli

di Paola Mammarella
Commenti 7082

Le Associazioni dei Commercialisti chiedono la disapplicazione per il 2018 o il rinvio oltre il 30 settembre. Mef contrario allo slittamento

Vedi Aggiornamento del 11/09/2019
Commenti 7082
28/08/2019 – Le modifiche agli Indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA), apportate dal Ministero dello Sviluppo Economico con il DM 9 agosto 2019, non piacciono ai commercialisti. Che hanno chiesto, senza successo, di rinviarne l’applicazione.
 

ISA, le ultime modifiche

Il decreto del Mef, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 17 agosto, ha sostituito l’Allegato 10 del DM 27 febbraio 2019, modificando alcuni dati precompilati forniti dall’Agenzia delle Entrate.
 
Un cambiamento che ha reso necessario l’aggiornamento del software messo a punto a giugno dal Fisco per il calcolo degli ISA e che, come lamentato da molti operatori del settore, richiederà a molti professionisti il ricalcolo degli Indici di affidabilità fiscale
 
Il decreto limita inoltre la possibilità per il contribuente di modificare le variabili fornite dall’Agenzia delle Entrate, come ad esempio l’anno di inizio attività.
 

ISA, commercialisti contrari alle ‘modifiche di ferragosto’

Le Associazioni ADC e ANC, con un comunicato, definiscono il nuovo decreto una “violazione delle disposizioni che regolano i rapporti di lealtà e collaborazione che dovrebbero sussistere fra fisco e contribuenti”.
 
“Le rilevanti modifiche apportate, tramite il suddetto decreto, ai dati dei modelli ISA precompilati – si legge nella nota - violano infatti espressamente, fra le altre, le disposizioni contenute nell’articolo 6, comma 3, della legge n.212 del 2000 (cd Statuto del Contribuente) ai sensi delle quali non possono essere apportate modifiche ai modelli e ai software dichiarativi senza lasciare ai contribuenti un termine di almeno sessanta giorni rispetto al termine previsto per l’adempimento. Tali modifiche, poiché sono state rese note soltanto il 17 agosto scorso, non concedono ai contribuenti il termine minimo previsto”.
 
Secondo i commercialisti, l’iniziativa costituisce “l’ennesimo strappo perpetrato ai principi di collaborazione e buona fede che dovrebbero governare, in ogni tempo, i rapporti fra l’amministrazione finanziaria e i contribuenti”.
 
“Per effetto delle novità introdotte - spiega la nota - sarà dunque necessario procedere ad una revisione generale dei calcoli effettuati e ciò non potrà avvenire prima delle opportune modifiche ai software dichiarativi e gestionali. Ciò significa che per gli studi professionali il tempo effettivo a disposizione per ricalcolare tutte le posizioni ISA dei propri clienti sarà meno di un mese. Tenuto conto della pausa estiva, difficilmente le software house renderanno disponibili gli aggiornamenti ai programmi prima dell’inizio del mese di settembre”.
 
“Quanto sta accadendo intorno ai nuovi indici sintetici di affidabilità fiscale – aggiungono i Commercialisti - fa crescere ulteriormente le già forti perplessità che le Associazioni ADC e ANC hanno manifestato, fin da subito, in merito alle difficoltà applicative, al ritardo nel rilascio dei software e all’assenza di veri e propri chiarimenti di prassi amministrativa. Le modifiche apportate con il decreto in commento, come si legge nel suo articolo 1, tengono infatti conto del parere reso dalla commissione degli esperti in data 14 febbraio 2019. Se ciò è vero resta da chiedersi per quale motivo si è atteso il 17 agosto per rendere pubbliche le modifiche e le novità apportate ai calcoli dei modelli ISA precompilati”.
 
Sulla base di questi argomenti, ADC e ANC hanno chiesto la totale disapplicazione degli indici Isa per il periodo d’imposta 2018 o, in alternativa, “un congruo slittamento del termine del 30 settembre per i versamenti delle imposte dovute a saldo e in acconto da parte dei contribuenti soggetti ai nuovi modelli ISA”.
 
Al momento il Mef si è detto contrario a qualunque slittamento.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Il programma del Governo Conte bis. Come realizzarlo? Partecipa