Carrello 0
FOCUS

Lampade per esterni

di Alessandra Marra
Commenti 5353

Ispirazioni per illuminare l’outdoor con elementi a parete, a soffitto, a sospensione e a terra

Commenti 5353
05/09/2019 – Per vivere al meglio gli spazi esterni anche dopo il tramonto, è utile installare un’adeguata illuminazione.
 
L’illuminazione per gli spazi outdoor non è solo una scelta funzionale ma anche di design: gli oggetti illuminanti, infatti, diventano spesso veri e propri elementi di arredo.
 

Lampade da esterno: cosa valutare

I corpi illuminanti per esterni devono rispettare requisiti più stringenti rispetto a quelli per interni; vanno usati prodotti in grado di resistere all'umidità, agli agenti atmosferici e agli sbalzi termici, realizzati con materiali a tenuta stagna ed anticorrosione.
 
Per valutare il grado di protezione degli impianti luminosi si ricorre alla Norma CEI 70-1 (Norma italiana che corrisponde alla EN 60529) che descrive il grado di protezione dell’involucro (IP) di apparecchiature elettriche. I primi due valori indicano: il grado di protezione contro il contatto di corpi solidi esterni (valori da 1 a 6) e contro l'accesso a parti pericolose e la seconda cifra (valori da 1 a 8) protezione contro la penetrazione dei liquidi. Ad esempio un apparecchio IP65 sarà totalmente protetto contro la polvere (valore 6) e protetto contro i getti d’acqua (valore 5).
 
Esiste anche il grado di protezione IK che indica il grado di resistenza meccanica dell’involucro; la norma di riferimento CEI 70-3 (corrispondente alla EN 50102) prevede la verifica dell’integrità dell’involucro a seguito dell’applicazione di urti per mezzo di martello a pendolo, martello a molla o martello verticale.
 
Tra gli altri aspetti da considerare, c’è quello legato al risparmio energetico: si può optare per lampade a Led, per massimizzare l’efficienza, oppure per lampade con sensori di prossimità che si accendono al passaggio della persona e dopo qualche minuto si spengono automaticamente. 

Infine, per progettare nel migliore dei modi l’illuminazione esterna, è necessario scegliere la posizione migliore per le lampade da esterno: è possibile posizionarle a parete, a soffitto, a sospensione, a terra oppure optare per soluzioni da tavolo. Eccone una panoramica.
 

Lampade da parete per esterno

Tra le lampade da parete per esterno c’è TETRAGONO di Artemide, apparecchio a LED di forma cubica con luce ad emissione radiale radente. Garantisce un’illuminazione uniforme della parete in tutte le direzioni senza creare ombre.
 
Un altro esempio è CLIMBER UP&DOWN di FLOS, a luce diretta e indiretta che crea un effetto suggestivo in cui il raggio luminoso sembra toccare con delicatezza la parete.

 
Chi opta per apparecchi in alluminio può trovare interessante LAMINA di Karman, una lampada minimale pensata per generare luce raffinata, con lamine metalliche che s’incontrano e intersecano. Attraversate da un cavetto elettrico, esprimono, attraverso una geometria rigorosa, un delicato legame armonico.

 
Un modo per illuminare con applique circolari è offerto da FLINDT di Louis Poulsen che emette una luce asimmetrica anabbagliante diretta verso il basso. Illumina delicatamente la sua sagoma diffondendo un’illuminazione orizzontale e dinamica a terra.

 
Un effetto suggestivo per l’illuminazione a parete è creato da ASSOLO OUTDOOR di Cini&Nils, lampada a led da esterni pensata anche per arredare; può essere installata da sola o in serie per decorare e arricchire una facciata, un porticato o un qualsiasi muro esterno.

 
Un altro esempio è WANT-IT S / L di Delta Light, un apparecchio luminoso da parete con bordi leggermente curvi che danno un tocco di movimento al design della lampada.

 
LAMPADE DA PARETE PER ESTERNO >> VEDI TUTTE
 

Lampade da soffitto per esterno

Tra le plafoniere per esterno c’è PLUS di Vibia, lampada da soffitto che permette di garantire un equilibrio perfetto tra esigenze di illuminazione e architettura.

 
Se si desidera una soluzione a Led si può optare per CATCH DA SUPERFICIE di SIMES che nasce dalla composizione di singoli sistemi ottici quadrati, che uniti in un sistema modulare, hanno permesso di creare un corpo lampada basculante di forma quadrata o rettangolare che consente di orientare il fascio in direzioni specifiche.

 
Un altro esempio è PIX di Platek con corpo e base realizzati in lega di alluminio pressofuso verniciato e resistente alla corrosione.

 
Tra i prodotti in policarbonato c’è SISTEMA OUT di Martinelli Luce con sistema a luce diffusa, struttura in resina, diffusore in policarbonato, griglia in acciaio inox e sorgente di luce a LED integrata.

 
LAMPADE DA SOFFITTO PER ESTERNO >> VEDI TUTTE
 

Lampade a sospensione per esterno

Tra le lampade a sospensione per esterno c’è SAYA di Fabbian, nata dalla fusione tra oriente e occidente, con diffusori in vetro e strutture in metallo che sorreggono i vetri.

 
Chi vuole soluzioni originali può optare per MADAME LATOQUE di TRIBÙ, un modello che appartiene alla collezione di lampade da esterno Monsieur Tricot, lavorate a maglia con corda resistente alle intemperie. Il suo globo fatto a mano e le luci a goccia conferiscono una luce calda e proiettano bellissime ombre.


Tra le soluzioni a Led c’è FIL DE FER IP65 di Catellani & Smith, una lampada in filo di alluminio modellato ed intrecciato illuminata all'interno da minuscole lampadine.

 
Un esempio di lampada in acciaio è offerto da CONE di emu che si ispira ai profili eleganti delle abat-jour anni ’50, attualizzate grazie al sapiente utilizzo di materiali moderni. La struttura in acciaio verniciato sostiene il paralume in policarbonato, ricoperto da un tessuto per esterni stampato.

 
Se si opta per dei modelli in polietilene, c’è AMAX di FontanaArte con montatura in metallo cromato, diffusore in polietilene e cavo di sospensione in acciaio.



LAMPADE A SOSPENSIONE PER ESTERNO >> VEDI TUTTE
 

Lampade da terra per esterno

Tra le lampade da terra a LED in teak c’è GINGER XL di Ethimo, dotata di lamelle che diffondono la luce dall’interno, come il sole attraverso una persiana.


Nel caso di soluzioni a terra in metallo si può optare per BELLADINOTTE di DAVIDE GROPPI, a Led, orientabile e con IP65.

 
Esistono anche lampade con doppia funzione, come quella di divisorio; un esempio è DAFNE & DEMETRA di DE CASTELLIun oggetto luminoso che arreda, caratterizzato dal deciso pattern grafico che definisce la superficie e incide sulla luce.
 
Tra le soluzioni che si sviluppano in altezza c’è AMIDABA di LUCEPLAN che plasma lo spazio intorno a sé, attraverso il potere della “forma” e della luce. Grazie a un sofisticato processo produttivo, la sezione ellittica in estruso di alluminio, che costituisce il corpo di Amidaba, viene curvata liberamente nello spazio.

 
Se si opta per una soluzione ‘spostabile’ c’è FILA di KETTAL una lampada da terra per esterni in tessuto.

 
Un altro esempio è MORA di VONDOM, costruita con la tecnologia di stampo rotazionale e con un materiale ecologico ed innovativo come la resina di polietilene.

 
LAMPADE DA TERRA PER ESTERNO >> VEDI TUTTE
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Il programma del Governo Conte bis. Come realizzarlo? Partecipa