Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Scuola, dal Miur 20 milioni di euro per ambienti innovativi

di Alessandra Marra
Commenti 9621

Le risorse permetteranno a 1.006 istituti scolastici di dotarsi di laboratori all’avanguardia

Commenti 9621
02/09/2019 - In arrivo altri 20 milioni di euro per la realizzazione di ambienti innovativi di apprendimento in 1.006 istituti scolastici.
 
Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, infatti, ha firmato lo scorso 12 agosto il decreto con un nuovo finanziamento, dopo il primo stanziamento di 22 milioni dello scorso dicembre, destinato alle scuole statali di ogni ordine e grado.
 

Ambienti innovativi: nuove risorse per la scuola

Come ha anticipato il Ministro Bussetti, “con questa misura si darà un forte impulso per diffondere nella scuola un nuovo modo di concepire l’aula, attrezzandola con arredi e dispositivi che favoriscano metodologie didattiche innovative”.
 
Lo stanziamento si è reso necessario in quanto il Miur aveva ricevuto numerose richieste di finanziamento che non era riuscito a soddisfare con il bando i primi 22 milioni previsti dal bando dello scorso dicembre.
 
In questo modo altri mille istituti potranno dotarsi di ambienti laboratoriali con tecnologie innovative per l’utilizzo della realtà virtuale, della robotica educativa, del pensiero computazionale, della stampa 3d.
 

Scuole con ambienti innovativi: la ripartizione delle risorse

Le Regione con il maggior numero di scuole beneficiarie sono la Campania e la Lombardia con 120 scuole, a seguire la Sicilia e il Lazio con 104 istituti.
 
Di seguito l’elenco completo del numero di scuole per regione:
Abruzzo 18
Basilicata 17
Calabria 27
Campania 120
Emilia Romagna 62
Friuli Venezia Giulia 19
Lazio 104
Liguri 24
Lombardia 120
Marche 44
Molise 7
Piemonte 64
Puglia 94
Sardegna 14
Sicilia 104
Toscana 67
Umbria 21
Veneto 80
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Il programma del Governo Conte bis. Come realizzarlo? Partecipa