Carrello 0
PROFESSIONE

Geometri, accesso all’albo solo con la laurea?

di Alessandra Marra
Commenti 20019

Presentato un nuovo disegno di legge che disciplina la professione e le norme per l’abilitazione

Commenti 20019
26/09/2019 – Sembra sempre più probabile che per diventare geometri ed esercitare la libera professione sarà obbligatorio conseguire il diploma di laurea (triennale).
 
È stato, infatti, presentato al Senato e in attesa dell’avvio dell’iter parlamentare, il ddl 1375, presentato dal senatore Mario Pittoni (Lega), che disciplina la professione di geometra e contiene le norme per l'adeguamento delle competenze professionali.
 
Il disegno di legge si aggiunge ai provvedimenti già presentati sullo stesso tema, cioè il ddl 57 presentato a marzo 2018 della senatrice Malpezzi (PD), il ddl 560 presentato dall'onorevole Roger De Menech (PD) e il ddl 771 presentato dall'onorevole Guido Della Frera (FI). Si moltiplicano, quindi, le probabilità che la questione venga affrontata dal Parlamento.
 

Geometri: presto obbligatoria la laurea

Sulla scia di quanto previsto negli altri provvedimenti, il ddl 1375 stabilisce che per l’accesso alla professione di geometra sia obbligatorio il possesso di uno specifico diploma di laurea (triennale) rila­sciato da un’Università, anche in collaborazione con gli istituti tecnici e i collegi professionali territoriali interes­sati.
 
La norma prevede che il corso di laurea sia abilitante, nel senso che l’esame finale di laurea ha valore di esame di abilitazione alla profes­sione di geometra. Stabilisce anche che vi possono essere ammessi solo coloro che hanno con­seguito tutti i crediti previsti dall’ordina­mento didattico dello specifico corso di lau­rea.
 

Geometra laureato: verso l’eliminazione dell’esame di abilitazione

Il ddl 1375 prevede un regime transitorio ma stabilisce che a decorrere dal 1° gennaio 2027 l’esame di abilitazione sarà soppresso e rimarrà in vigore solo il percorso universitario abilitante. Nel ddl 57, invece, tale termine è fissato al 1° gennaio 2025.
 
Il provvedimento, infine, stabilisce che il tiroci­nio professionale - obbligatorio per chi intenda esercitare qualunque professione - venga svolto dai geometri all’interno del corso di laurea, diventando un’attività formativa specifica.
 

Laurea per geometri e competenze professionali

Come previsto negli altri provvedimenti, il ddl demanda ad un decreto ministeriale la configurazione dell’ordinamento didattico e le spe­cifiche modalità dell’esame di laurea, al fine di garantire che esse coprano la necessaria verifica del possesso delle conoscenze/com­petenze/abilità per esercitare la professione di geometra. Allo stesso fine stabilisce che della commissione di laurea facciano parte profes­sionisti designati dall’organo di rappresen­tanza della categoria, il CNGeGL.
 
Inoltre, prevede che il Governo, entro 12 mesi dalla data di entrata in vigore della norma, adotti un nuovo regolamento per la professione di geometra determinando le compe­tenze professionali dei geometri che hanno conseguito il diploma di laurea, in relazione alla forma­zione culturale e professionale conseguita nel relativo corso di laurea.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Manovra 2020, Decreto Clima, Bonus casa. Quali sono le misure più urgenti? Partecipa