Carrello 0
Le sorti dell’umanità? Si decidono qui
PROGETTAZIONE

Le sorti dell’umanità? Si decidono qui

di Paola Mammarella
Commenti 2071

I palazzi delle Nazioni Unite, sparsi in tutto il mondo, dove clima, diritti umani, pace e cultura sono protagonisti

Commenti 2071
30/09/2019 - Contrasto al cambiamento climatico, pace, disarmo, rispetto dei diritti umani, tutela del patrimonio culturale, sostenibilità alimentare e sviluppo dell'agricoltura. Sono alcuni degli obiettivi portati avanti dall’Organizzazione delle nazioni Unite (ONU) da secondo dopoguerra ad oggi.
 
Se le attività dell’ONU sono note a tutti, vediamo alcune delle sedi in cui vengono prese le decisioni destinate a condizionare tutta la comunità internazionale.
 

Palazzo di vetro, New York - USA

Iniziamo questa rassegna dall’edificio più emblematico: il palazzo di vetro, costruito tra il 1949 e il 1950 e progettato dall'architetto Oscar Niemeyer. Da questa sede si dirama l'attività delle Nazioni Unite, ora incentrata sulla lotta al cambiamento climatico. Ed è proprio qui che si è svolto il discorso dell'attivista ambientalista svedese, Greta Thunberg.
 Foto: Leonard Zhukovsky © 123RF.com
 

Vienna International Centre - Austria

Gli Uffici delle nazioni Unite si trovano nel Vienna International Centre, progettato dall’architetto Johann Staber e ultimato alla fine degli anni Settanta. Il complesso sorge su un'area extraterritoriale, non soggetta alla giurisdizione austriaca.
 Foto: BambooBeast [CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)]

Una foto panoramica del complesso
 Foto: Herbert Ortner, Vienna, Austria [CC BY-SA 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/)]
 

Palazzo delle nazioni Unite, Ginevra - Svizzera

Dopo il Palazzo di vetro di New York, il più ampio ed importante centro operativo internazionale delle Nazioni Unite. Ad aggiudicarsi il concorso per il Palazzo delle Nazioni, bandito nel 1927, fu un gruppo di cinque architetti, tra cui l’italiano Carlo Broggi, esponente del razionalismo. L'edificio è stato successivamente espanso all'inizio degli anni cinquanta ed alla fine degli anni sessanta
 Foto: de:Benutzer:Filzstift [Public domain]
 

Università delle Nazioni Unite, Tokyo – Giappone

L'Università delle Nazioni Unite (UNU) è il braccio accademico dell’ONU ed è stata istituita nel 1973 a Tokyo. Più che un'università nel senso tradizionale del termine, è soprattutto un centro di ricerca in ambiti come la sopravvivenza e il welfare.
 Foto: Rs1421 [CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)]
 

UN City, Copenhagen - Danimarca

Nel palazzo ci sono gli uffici logistici di molte agenzie che fanno capo all’Onu. La sede è stata inaugurata nel 2013.
 Foto: heb@Wikimedia Commons (mail) [CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)]
 

Palazzo FAO, Roma - Italia

La costruzione del palazzo iniziò per volere di Benito Mussolini. L'edificio doveva ospitare la sede del Ministero per l'Africa Italiana. Le cose andarono diversamente e nel 1952, dopo l'ultimazione, venne destinato a sede della FAO, Food and Agriculture Organization.
 Foto:Scopritore [CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)]

Un'immagine d'epoca
 Foto: romasparita.eu
 

Sede Unesco, Parigi - Francia

L'edificio può vantare le firme di architetti di fama internazionale: Marcel Breuer, Bernard Zehrfuss e Pier Luigi Nervi, sotto la supervisione di un gruppo internazionale di cinque architetti (Lucio Costa, Walter Gropius, Le Corbusier, Ernesto Rogers e Sven Markelius).
 Foto tratta da: Cha già José from Vienna, Austria [CC BY-SA 2.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0)]
 

UNON, Nairobi – Kenya

Quello di Nairobi, è il quarto centro operativo internazionale delle Nazioni Unite. È anche il quartier generale del Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente
 Foto: skyscrapercity.com – image hosted on Flickr
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Manovra 2020, Decreto Clima, Bonus casa. Quali sono le misure più urgenti? Partecipa