Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale presenta Digital Forum, il primo Summit Online dedicato all'Industria delle Costruzioni
TECNOLOGIE Edilportale presenta Digital Forum, il primo Summit Online dedicato all'Industria delle Costruzioni
AZIENDE

Pali Precaricati in acciaio: la soluzione per consolidare le fondazioni di un condominio di 5 piani in zona densamente abitata

di Systab

Commenti 1229
29/10/2019 - Tipologia intervento: 34 Pali Precaricati SYSTAB diametro 114 mm – micropali pressoinfissi con appositi martinetti idraulici, per la stabilizzazione di un condominio nel centro di Bologna.
 
Luogo intervento
Bologna (BO)

LA PROBLEMATICA
L’edificio oggetto di questo intervento è un condominio costruito interamente in muratura, composto da 4 piani fuori terra più un piano cantine interrato. Il fabbricato negli ultimi quattro anni ha evidenziato numerose crepe e lesioni sui muri. Le fessurazioni, prevalentemente orientate a 45°, con andamento e dimensioni crescenti man mano che si saliva ai piani alti del fabbricato.
L’indagine geologica eseguita dal Dott. Geol. Drapelli Oberdan e l’analisi  del quadro fessurativo hanno confermato un cedimento differenziale delle fondazioni verso il cortile interno.

L’INTERVENTO DI CONSOLIDAMENTO
La scelta tecnica del progettista Ing. Claudio Martini è caduta sulla realizzazione di una serie di micropali collegati con una nuova fondazione in cemento armato, solidarizzata rigidamente alle murature esistenti.
 
In questo caso si trattava però di operare in condizioni complesse: in ambiente urbano con spazi ridotti e dalle cantine interne.  Progettista e Committente hanno ricercato da subito una soluzione che ovviasse alle problematiche normalmente richieste per un cantiere di micropali tradizionale: spazi di lavoro e deposito considerevoli e tempi prolungati per la realizzazione. La scelta è caduta sui Micropali Precaricati SYStab: micropali modulari in acciaio infissi a pressione con martinetti idraulici.

La prima fase dell’intervento è stata quella di realizzare un nuovo cordolo di sottofondazione in cemento armato, collegato in modo rigido con la muratura da consolidare. Nel nuovo cordolo sono stati predisposti dei tubi camicia che una volta maturato il getto, hanno consentito l’aggancio dei martinetti per l’infissione e il collegamento finale tra palo e struttura.
 
Il consolidamento delle fondazioni realizzato con pali precaricati presenta numerosi vantaggi che lo caratterizzano rispetto alle classiche tecniche di micropalificazione:
tempi di esecuzione estremamente rapidi
nessun materiale di risulta
non impiega né acqua né fanghi (cantiere asciutto)
nessuna vibrazione dannosa per le strutture
la portata di ogni palo viene collaudata
precarico per l’annullamento dei cedimenti primari.

Il consolidamento con micropali di questo condominio sito in Bologna, è stato completato in 8 giorni lavorativi (esclusa la realizzazione del cordolo di collegamento), comportando l’installazione di 34 pali precaricati di diametro 114 mm e lunghezza fino a 11,5 metri di profondità.

Systab su Edilportale.com
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, si parte col piede giusto? Partecipa