Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Bonus facciate 90% solo per centri storici e zone B
NORMATIVA Bonus facciate 90% solo per centri storici e zone B
AMBIENTE

Dall’epoca classica ad oggi, il fascino delle dimore storiche del Lazio

di Paola Mammarella

Parchi, castelli, acquedotti e antichi ipogei visitabili per l’apertura straordinaria di domenica 17 novembre

Commenti 3036
11/11/2019 - Dall’antica Roma ad oggi, passando per Medioevo e Rinascimento, ci sono innumerevoli palazzi, castelli e parchi che testimoniano la grandezza della storia dei luoghi in cui sorgono. Alcuni di questi saranno visitabili domenica 17 novembre grazie all’apertura straordinaria disposta dalla Rete delle Dimore Storiche del Lazio.
 

Giardino di Ninfa, Cisterna di Latina – LT

Si estende per circa 8 ettari ed è stato costruito sulle rovine dell’antica città di Ninfa. Dopo la distruzione nel 1300, e il progressivo abbandono a causa della malaria che infestava la zona, dall’Ottocento l’area è tornata agli antichi fasti, ospitando anche circoli di letterati e artisti.
  Foto: www.retedimorestorichelazio.it/
 

Castello Orsini, Montenero Sabino – RI

Si ritiene che il castello sia stato fondato all’inizio dell’anno 1000. Inizialmente era un avamposto militare, cui successivamente è stata aggiunta una componente monumentale. All’interno, la sequenza delle stanze produce un effetto prospettico di impatto.
 Foto: www.retedimorestorichelazio.it/
 

Ninfeo di Bramante, Genazzano – Roma

Questo complesso rinascimentale risalente al XVI secolo, è attribuito al noto architetto e pittore Donato Bramante. L’opera coniuga classicità romana e classicismo rinascimentale.
 Foto: www.retedimorestorichelazio.it/
 

Acquedotto Parco degli Elcini, Genazzano - Roma

L’area del Parco degli Elcini è legata al complesso del Castello Colonna. Nel parco sono visibili i resti dell’antico acquedotto romano, fatto ricostruire da Filippo I Colonna, duca di Paliano, per fornire acqua al Castello. La parte terminale dell’acquedotto era utilizzata anche come ponte per l’accesso al castello.
 Foto: www.retedimorestorichelazio.it/
 

Castello di Itri – LT

È una sorta di puzzle architettonico composto da più torri, l’una diversa dall’altra. Spiccano quella pentagonale e quella cilindrica.
 Foto: www.retedimorestorichelazio.it/
 

Palazzo Doria Pamphilj, Valmontone - LT

È una delle pochissime strutture superstiti dell’antico nucleo urbano della città, quasi interamente distrutta dai bombardamenti della seconda guerra mondiale. All’interno vanta affreschi di Pier Francesco Mola, Gaspard Dughet, Guillaume Courtois detto il Borgognone, Francesco Cozza e Mattia Preti.
 Foto: www.retedimorestorichelazio.it/
 

Complesso Monterano, Canale Monterano – Roma

Il complesso si trova nella Valle del Fiume Mignone. I ruscelli presenti garantivano l’approvvigionamento idrico fino alla realizzazione dell’acquedotto.
 Foto: www.retedimorestorichelazio.it/
 

Cisternone ipogeo, Formia – LT

È una delle più grandi strutture idrauliche romane sotterranee visitabili, insieme a quella di Istanbul. Dal I secolo a.C., anno della sua costruzione, ha raccolto l’acqua proveniente dalle colline, distribuendola poi tramite una rete idrica.
 Foto: www.retedimorestorichelazio.it/
 

Abbazia di San Salvatore Maggiore, Concerviano – RI

Fondata nel 735, fu distrutta dai saraceni intorno all’891 e ricostruita completamente nel 974, ampliata e trasformata più volte nel medioevo e in epoca moderna. Ridotta in rovina, a partire dagli anni Ottanta del Novecento è iniziato un processo di valorizzazione e restauro.
 Foto: Dario Mariantoni - www.retedimorestorichelazio.it/
 

Parco Monumentale di Villa Torlonia, Frascati – Roma

Il parco è sopravvissuto ai bombardamenti del secondo conflitto mondiale. Al suo interno è presente il “Teatro delle acque” con una peschiera da cui iniziano una serie di giochi d’acqua e una fontana. Le opere sono state progettate dagli architetti Carlo Maderno, Flaminio Ponzio e Giovanni Fontana.
 Foto: www.retedimorestorichelazio.it/
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus Casa: li conosci davvero? Scoprilo con il quiz! Partecipa