Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, come aprire il cantiere con un buon progetto e in tempi brevi
PROFESSIONE Superbonus 110%, come aprire il cantiere con un buon progetto e in tempi brevi
AMBIENTE

Arriva il 2020, sarà l’anno del treno turistico

di Paola Mammarella

Sardegna, Alpi e la Transiberiana d’Italia. Ecco dove le ferrovie antiche sono già rinate a nuova vita

Vedi Aggiornamento del 05/02/2020
Commenti 5322
16/12/2019 – Il 2020 sarà l’anno del treno turistico. L’annuncio è arrivato dal Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini.
 
L’idea di sfruttare le ferrovie dismesse per esplorare in modalità slow molti angoli nascosti del territorio è nata negli anni Cinquanta nel Regno Unito. In Italia le ferrovie turistiche sono già una realtà. Spesso sugli stessi percorsi si alternano treni storici e convogli passeggeri ordinari.
 
Vediamo alcune tratte su cui è possibile viaggiare come un passeggero dell’Ottocento.
 

Talyllyn Railway, Regno Unito

Tutto è iniziato su questa ferrovia del Galles. Qui, nel 1950, è stata creata la prima associazione per il recupero della tratta con finalità turistiche.
 Foto: Mike Buck [CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)]

In Italia, la Sardegna può vantare un turismo ben avviato basato sulle ferrovie storiche.
 

Ferrovia Mandas – Arbatax

È la più lunga linea ferroviaria turistica d’Italia. È stata realizzata a fine Ottocento a dagli anni Ottanta è nel progetto “Trenino verde”.
 Foto: Manfred Kopka [CC BY-SA 4.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0)]
 

Ferrovia Isili - Sorgono

Rientra nello stesso progetto “Trenino verde”. Sui suoi binari circolano caratteristici treni a vapore, ma solo nelle stagioni più fredde. In estate le norme antincendio regionali lo proibiscono.
 Foto: Manfred Kopka [CC BY-SA 4.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0)]
 

Ferrovia Sassari - Tempio - Palau

Anche questa tratta è nel progetto “Trenino verde”. Dal 2015 ha solo una vocazione turistica.
 Foto: Manfred Kopka [CC BY-SA 4.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0)]
 
 
Queste alcune delle altre ferrovie turistiche in Italia
 

Ferrovia Sulmona - Isernia

É conosciuta anche come la Transiberiana d’Italia. Alcuni percorsi sono studiati per riscoprire il tracciato della Linea Gustav, il sistema difensivo voluto da Hitler nel 1943 per fermare l’avanzata degli Alleati.
 Foto: Giorgio Stagni [CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)] 

Attraversa gran parte del territorio del Parco nazionale della Majella passando per note località sciistiche della zona. 
 Foto: Wikipedia
 

Ferrovia Ceva – Ormea

Nata nel 1850 come linea ferroviaria locale della provincia di Cuneo nel territorio delle Alpi Marittime, dal 2016 è rientrata nel progetto “Binari senza tempo”.
 Foto: Wikipedia 

Ferrovia Avellino - Rocchetta sant’Antonio

Entrata in attività nel 1895 per consentire lo sviluppo delle aree agricole molto povere, è stata danneggiata in modo serio durante la seconda guerra mondiale e con il terremoto dell’Irpinia. Ora alcune tratte sono aperte a scopi turistici.
 Foto: Phil Richards [CC BY-SA 2.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0)]
 

Ferrovia Palazzolo - Paratico

Oggi svolge la funzione di ferrovia turistica fino al Lago d’Iseo. Questa tratta, attivata a fine Ottocento, è stata determinante per il trasporto di passeggeri e merci voluto dalla società che gestiva il vicino stabilimento siderurgico e dalla Società Italiana dei cementi e delle calci idrauliche.
 Foto: Moliva [CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)]
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, come sta andando e cosa ci aspetta? Leggi i risultati