Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Tettoia realizzata senza permesso di costruire, per i giudici è ok
NORMATIVA Tettoia realizzata senza permesso di costruire, per i giudici è ok
AZIENDE

Klimahouse Congress, le tecnologie digitali come soluzione alle sfide dell’edilizia sostenibile

di KLIMAHOUSE

A Bolzano, 22 – 25 gennaio 2020

15/01/2020 - “Le tecnologie digitali consentono di costruire in modo notevolmente più veloce e con una qualità più elevata, utilizzando meno materiali e risorse. Esse offrono così una soluzione alle notevoli sfide ecologiche, economiche e sociali dell'edilizia”. Achim Menges, fondatore e Direttore dell’Istituto di progettazione e costruzione computazionale dell’Università di Stoccarda, nonché uno dei relatori della seconda giornata del Congresso risponde così ad un quesito importante: come aumentare la sostenibilità del settore? Giunto alla sua quindicesima edizione il Congresso Internazionale di Klimahouse, fiera internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia, oltre a fare il punto sui risultati ottenuti in questi anni nel settore, guarda ai nuovi grandi traguardi che si stagliano all’orizzonte. “Tradition and Innovation” è il titolo che, non a caso, è stato scelto quest’anno. Il mondo della costruzione si confronta con le stringenti tematiche dell’attualità, primo fra tutti il problema del cambiamento climatico, proponendo efficaci soluzioni grazie al supporto delle moderne tecnologie. Strutture dal ridotto impatto ambientale, ma progettate per garantire a chi le abita il più alto livello di benessere possibile in linea anche con il claim di Klimahouse 2020 “Costruire bene. Vivere bene”.

LE NUOVE OPPORTUNITÀ DEL LEGNO
I lavori del Congresso Internazionale si apriranno mercoledì 22 gennaio con protagonista principale il legno, un materiale da costruzione simbolo del legame che, nell’edilizia odierna, unisce tradizione e innovazione, passato e modernità. In tempi recenti, grazie alle sue specifiche qualità, il legno è stato capace di ricavarsi uno spazio sempre maggiore nella realizzazione di progetti architettonici ed edifici di grandi dimensioni ma al contempo anche economici e sostenibili a livello di consumi. Un potenziale pressoché illimitato che oggi, attraverso le nuove conoscenze tecnologiche, consente di realizzare edifici di ultima generazione.

Esempio riuscito di questo approccio innovativo nei confronti di un materiale importante è il progetto Bigwood, che promuove l’utilizzo consapevole e progettuale del legno per la costruzione anche di edifici multipiano di grandi dimensioni. Su opportunità e possibili accorgimenti per l’edilizia del domani in questo ambito si confronteranno i diversi speaker della prima giornata di conference come il Prof. Andrea Bernasconi dell’ETH Zurigo, il Prof. Jan Willem van der Kuilen del TU Monaco, la docente e ricercatrice della Libera Università di Bolzano Federica Morandi, il progettista Stefan Gamper, plurivincitore del CasaClima Award, e il Prof Iztok Šušteršic dell’InnoRenew CoE di Izola in Slovenia.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui